Home Manifestazioni Avvenimenti A Bardolino di scena presepi, concerti e menù con il tartufo

A Bardolino di scena presepi, concerti e menù con il tartufo

L’inaugurazione della mostra dei presepi, oggi alle ore 15,30 dà ufficialmente il via alle manifestazioni bardolinesi del «Natale tra gli olivi». Manifestazioni che si inseriscono nel più ricco programma del lago di Garda in inverno con interessati ben nove Comuni della riviera e dell’entroterra del Garda, inteso a svelare ai turisti invernali i pregi paesaggistici, culturali ed enogastronomici dell’area gardesana anche sotto le luci del Natale. Arrivata alla XVII edizione, la mostra dei presepi, allestita presso la barchessa Rambaldi a cura del Circolo Culturale «La Preonda», sarà aperta al pubblico il sabato successivo 16 dicembre e sarà visitabile fino al 6 gennaio. A seguire il 19 dicembre il mercatino dell’antiquariato e di cose d’altri tempi in lungolago Cornicello con orario dalle 10,30 alle 17. Seguirà nella settimana che anticipa il Natale tutta una serie di concerti a cominciare da quello di giovedì 21 di «Aspettando il Natale» della Corale polifonica alle ore 17 in piazza Matteotti. Il giorno successivo nella parrocchiale di S.Nicolò alle ore 20,30 concerto offerto dalle da «Le Istituzioni Harmoniche», mentre alla sera di domenica piano bar in piazza con rinfresco dopo la messa di mezzanotte. L’anno nuovo sarà invece festeggiato con il concerto di Capodanno, presso l’hotel Gritti, alle ore 21. Al 6 gennaio «sfilata di… arrivano i Re Magi» con tradizionale bruiel e concerto della Schola Cantorum alle 20,30. Il giorno successivo gran concerto della Corale Polifocina di Bardolino e al 13 «Gospel and Spiritual» Tra le varie iniziative anche quella che vede per tutto il mese di dicembre l’incontro con il tartufo nero del Baldo e gli oli extravergine d’oliva del Garda, proposta dalla condotta di Slow Food del Garda veronese in collaborazione con l’Azienda di promozione turistica Riviera degli olivi. I ristoranti scelti per questo lungo appuntamento gastronomico sono l’enoteca il Giardino delle Esperidi di Bardolino e la taverna Kus di San Zeno: nel primo c’è un menù che vede come protagonista dai vari piatti alcuni degli oli prodotti sull’alto Garda e sul basso Garda veronese, nonchè sulla riva lombarda del Benaco; mentre nel secondo è stato allestito un intero menù degustazione a base del pregiato tubero nero baldense. Il tutto in abbinamento con i vini veronesi: il Bardolino classico Le Frughe per i piatti dell’olio, il Valpolicella classico Allegrini nel caso del tartufo. Entrambe le cantine sono fra quelle selezionate dalla guida «Vini d’Italia», edita da Slow Food insieme a Gambero Rosso mentre i due locali sono segnalati dalla guida «Osterie d’Italia 2001», il sussidiario del mangiarbene all’italiana. Nel corso della presentazione dell’insieme di appuntamenti Armando Ferrari sindaco di Bardolino, Enrico Merenda presidente dell’Azienda di promozione e Fernando Morando della Camera di Commercio hanno evidenziato come la valorizzazione dei prodotti tipici e della gastronomia legata al territorio è uno dei pilastri su cui poggia la promozione turistica del Garda e dell’entroterra.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version