venerdì, Marzo 1, 2024
HomeAttualitàA Trento nasce doppio progetto piscina faciledalla collaborazione asis – azienda sanitaria
Un doppio progetto finalizzato all’utilizzo sociale, e per certi aspetti alternativo, degli impianti sportivi, in particolare delle piscine di Trento.

A Trento nasce doppio progetto piscina faciledalla collaborazione asis – azienda sanitaria

Si può connotare in questo modo la proposta “I percorsi di promozione della salute 2008 – spazio in acqua per il miglioramento della forma fisica” articolata nelle due iniziative “Piscina facile Linea rosa” e “Piscina facile Linea Salute” proposte da Asis d’intesa con il Comune di Trento e in collaborazione con l’Azienda Sanitaria provinciale. Lo hanno presentato questo pomeriggio a palazzo Geremia il presidente di Asis Francesco Salvetta, l’Assessore comunale allo sport Renato Pegoretti, il vicepresidente di Itas Ermanno Grassi e i rappresentanti dell’Azienda Sanitaria provinciale Alberto Betta e Roberto Albertazzi. Il primo progetto partirà giovedì ed è rivolto alle neo mamme che in piscina potranno disporre di un servizio nursey mentre svolgono attività motoria in acqua. Il secondo a chi deve recuperare in sicurezza la forma fisica, attraverso un percorso facilitato e confortevole. “Tutto questo è nato da uno stimolo dell’assessore competente Renato Pegoretti e dalla Commissione Sport – spiega il presidente di Asis, Francesco Salvetta – finalizzato ad utilizzare gli impianti sportivi anche per il recupero funzionale di persone coinvolte in traumi fisici. Il concetto di recupero è stato poi allargato da Asis, in pieno accordo con l’Azienda sanitaria provinciale, anche alle neomamme, che potranno avere assistenza gratuita sul piano vasca per i propri bambini dai 3 ai 12 mesi da parte di operatori specializzati. Tutto questo è stato reso possibile anche grazie all’importante e preziosa collaborazione in particolare di Itas Assicurazioni e Cassa Rurale di Trento, ma anche di Adige e Trentino. Voglio rimarcare che l’iniziativa rivolta alle neo mamme – prosegue il presidente di Asis – si può configurare anche come un intervento la cui filosofia può rientrare nell’ottica delle pari opportunità. Grazie all’assistenza del personale specializzato potranno, infatti, godere dei benefici correlati ad una sana attività fisica proprio nel momento in cui occorre un intervento di tonifica muscolare e di recupero fisiologico post parto”.Il servizio gratuito di nursey per i bambini della fascia tre-docici mesi è promosso in via sperimentale nei giorni di martedì e giovedì con orario 9-11. è previsto per le neo mamme un omaggio (telo bagno personalizzato e borsa moda shopping) e un abbonamento a costo agevolato di 10 ingressi nella fascia oraria 9.00-11.00, con validità tre mesi, al costo di 25,40 euro. La proposta riguarda la piscina di Gardolo – Trento Nord e non sarà valida nel periodo di apertura dei lidi estivi.Il servizio Linea salute è legato alla presentazione di una dichiarazione dello “stato di necessità fisica” e permetterà l’ingresso nella fascia oraria 9.00-11.00, dal lunedì alla domenica inclusa, con un abbonamento a costo agevolato di 10 ingressi al costo di 25,40 euro. È previsto un omaggio con telo bagno personalizzato e uno zainetto. La proposta non sarà valida nel periodo di apertura dei lidi estivi.L’iniziativa “I percorsi di promozione della salute 2008” gode del marchio Hph ovvero del movimento degli Ospedali per la Promozione della Salute, che è attivo anche in Trentino. Il movimento Hph (Health Promoting Hospital) rappresenta il tentativo promosso dall’Organizzazione mondiale della Sanità di introdurre nell’area dell’assistenza ospedaliera i principi e i metodi della promozione della salute, intesa “come processo che mette in grado le persone e le comunità di avere un maggior controllo sulla propria salute e di migliorarla”.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video