mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàAlla Pederzoli
Dalla cosmesi alla sanità il botulino toglie il dolore Neurologi a convegno

Alla Pederzoli

Di tossina botulinica si sente parlare nella cosmesi ma da almeno dieci anni questa molecola è utilizzata in esclusivo regime ospedaliero: la sua proprietà di togliere la tensione muscolare si traduce anche in un effetto antidolorifico; e proprio di questo uso della tossina botulinica come terapia nel trattamento del dolore si parlerà domani, nell’aula magna della Sucola di polizia, nel congresso organizzato, a livello nazionale dall’Unità operativa di neurologia della Casa di cura Pederzoli e dall’associazione onlus «Neuroscienze e dolore». «L’impatto sociale del dolore è molto elevato. È uno dei sintomi fondamentali ed é il motivo che più frequentemente spinge il paziente a rivolgersi ad un medico», spiega Giampietro Zanette, responsabile dell’unità operativa di neurologia della Pederzoli. «Mentre il dolore acuto costituisce patologia, il dolore cronico e ricorrente rappresenta un problema sanitario specifico e diviene esso stesso una malattia, con severe ripercussioni sulla qualità della vita del paziente. Nel corso degli ultimi anni sono stati fatti grandi progressi nella conoscenza dei meccanismi fisiopatologici del dolore ma nonostante questa maggiore comprensione del problema», sottolinea Zanette, «resta la difficoltà di trattare questo disturbo. La tossina botulinica costituisce una strategia terapeutica innovativa e promettente. Di qui la decisione di organizzare il congresso: dare vita ad un momento di confronto, tra specialisti di diverse discipline mediche, su tematiche specifiche in cui il dolore è il sintomo principale, o uno di questi, e vedere come e quanto la tossina botulinica consente di contrastarlo».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video