mercoledì, Giugno 19, 2024
HomeBreviEmergenza ambientale a Tremosine: lavori in corso per fermare lo scarico di...

Emergenza ambientale a Tremosine: lavori in corso per fermare lo scarico di reflui non depurati nel Lago di Garda

Si lavora per fermare l’emergenza ambientale legata al depuratore di Tremosine-Limone, danneggiato dalla frana del 16 dicembre scorso. Da allora, i reflui non depurati di Tremosine finiscono direttamente nel Lago di Garda. L’obiettivo è ripristinare la funzionalità delle condotte del depuratore prima dell’arrivo dei grandi flussi turistici, possibilmente entro Pasqua o almeno prima dell’estate.

I lavori per il ripristino delle condotte sono in corso lungo la galleria “Tremosine” sulla Gardesana. Nonostante le code e i disagi causati dal semaforo che regola il senso alternato, si tratta di opere necessarie per risolvere un’emergenza ambientale che dura ormai da più di tre mesi.

Dal giorno della chiusura della SP38 a causa del crollo della Strada della Forra, le condotte scaricano i reflui non depurati provenienti da Tremosine direttamente nel lago a causa della rottura delle tubature investite dal crollo. Il depuratore funziona solo parzialmente, riuscendo a trattare solo i reflui provenienti da Limone.

La buona notizia è che i lavori sono finalmente iniziati. Si sta scavando nella galleria per posare una nuova tubatura e si prevede un tempo di completamento di 30-40 giorni. Questo permetterà di mettere definitivamente in sicurezza la condotta fognaria interrandola lungo la sede stradale della 45 bis, evitando così ulteriori rischi di frane.

Il sindaco di Tremosine, Battista Girardi, ha dichiarato che insieme alle condotte verrà messa in sicurezza anche la linea di media tensione che porta elettricità a Limone e al depuratore stesso. Nonostante i lavori procedano velocemente, al momento non è possibile ipotizzare la riapertura della strada per Pasqua. Tuttavia, una volta completati i lavori nella galleria, l’area del cantiere sarà ridotta per accelerare i tempi di sosta.

L’obiettivo principale resta quello di sistemare il danno e porre fine allo scarico a lago dei reflui non depurati una volta per tutte. Nel frattempo, non si prevedono soluzioni immediate per le emergenze viabilistiche causate dalla frana del 16 dicembre. La strada della Forra, principale via di accesso a Tremosine, rimarrà chiusa ancora per un po’ mentre si attendono ulteriori indagini per decidere quale opzione sarà praticabile: il rinforzo strutturale della galleria esistente o la realizzazione di un nuovo tunnel.

La situazione rimane critica ma si spera che con i lavori in corso sia possibile risolvere definitivamente l’emergenza ambientale legata al depuratore di Tremosine-Limone e ripristinare la piena funzionalità del sistema prima dell’estate.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video