domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàAprono i cantieri. Lavori fino a Pasqua
Il calendario delle opere pubbliche. Si comincia con la pavimentazione di lungolago Rivalunga

Aprono i cantieri. Lavori fino a Pasqua

La stagione turistica è ormai in letargo e il centro lacustre si appresta a diventare un cantiere a cielo aperto. Sono diversi i lavori che a breve andranno a iniziare per arrivare a conclusione, fatti i debiti scongiuri, prima di Pasqua in modo da offrire un nuovo e più qualificato arredo urbano alle flotte di stranieri e ospiti che torneranno la prossima primavera in vacanza a Bardolino. A fare il punto della situazione è il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Adelino Avanzini. «La priorità è per la passeggiata Rivalunga, che parte dall’altezza del campeggio comunale per collegarsi con il territorio di Garda. Verrà rifatta la pavimentazione, i lavori procederanno in due stralci. Il primo, per un importo di 250mila euro, partirà a giorni e prevede la sistemazione della passeggiata fino alla base nautica Roccavela. Il secondo tratto, più corto e meno disastrato, sarà messo in cantiere per l’autunno dell’anno prossimo. L’intervento generale prevede la realizzazione di un nuovo manto stradale composto da una miscela ottenuta con la frantumazione di rocce lapidee, elementi naturali tondeggianti, il tutto additivato con pigmenti coloranti di natura inorganica per raggiungere la colorazione naturale attuale. In questo modo si dovrebbe risolvere il pluriennale problema della pavimentazione». Già, perché la passeggiata fronte lago si appresta ad affrontare il suo terzo rifacimento, con la speranza che questa sia veramente l’ultima volta dopo l’insuccesso dei due precedenti interventi. La colpa? Delle auto, secondo l’allora sindaco Armando Ferrari. Il loro passaggio, seppure limitato alla consegna di alimentari ai chioschi presenti in riva al lago, avrebbe finito per deteriorare il sedime. La realtà è che ad oggi l’arteria pedonale è tutto tranne che un cartolina turistica. Avanzini, che non ha problemi a spiegare il perché negli ultimi mesi l’amministrazione comunale abbia deciso di cambiare il progetto precedentemente varato e di procedere a una seconda gara d’appalto, dice: «Abbiamo constatato la difficoltà di reperire la malta sintetica costituita da resine coloranti e polveri di quarzo di spessore da 1 a 2 millimetri che doveva essere utilizzata a copertura dell’asfalto». Oltre alla passeggiata Rivalunga a breve inizieranno i lavori di sistemazione del tetto e degli intonaci esterni dell’ex municipio di piazza Matteotti, la spesa si aggira sui 70 mila euro, la costruzione del marciapiede in via Canevon (l’arteria che conduce agli ambulatori comunali), il secondo stralcio di Borgo Cavour e la rotonda di Calmasino, all’altezza del campo di calcio. «In questo caso i tempi di lavoro sono di quattro mesi, con un costo di circa 150 mila euro», riprende Avanzini, pronto a sottolineare che a gennaio, al rientro dalle festività natalizie, i bambini dell’asilo di Calmasino, da un anno trasferiti nella scuola materna del capoluogo, rientreranno nella loro sede. In merito alle infiltrazioni d’acqua che scendono, quando piove, dal tetto delle materne di Bardolino, l’assessore ai lavori pubblici si mostra stupito. «Il problema mi sembra sia già stato risolto dopo il sopralluogo avvenuto nei giorni scorsi».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video