lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàAuto cade nel lago: è quella di 007
A Torbole una sbandata da brividi: coinvolta una delle Aston Martin usate per girare il film. Ma non era finzione: il conducente la stava portando sul «set»

Auto cade nel lago: è quella di 007

La macchina di 007 è finita nel lago. Ha proprio fatto splash, mentre la trasferivano dal garage al set dove si gira il nuovo film della fortunata serie. Ma questo è un vero incidente, da brividi veri. Tutti salvi per miracolo, ma addio auto.Era mattina presto, le 6.30, dopo l'abitato di Torbole. Sull'asfalto bagnato è bastata una distrazione, chissà, un lampo al parabreeze, forse la velocità, e la Aston Martin da 240 mila euro è andata dritta su una curva, ha sfondato il guard rail ed è volata giù dalla Gardesana. Ci sono voluti i sommozzatori per ritrovarla sprofondata, e una gru per ripescarla da quel fondale lacustre sul quale, in questa stagione, vanno a «fregare» i lucci. Che smacco.Ma al vero James Bond non sarebbe mai successo. E infatti c'era un tecnico della troupe al volante della Aston Martin preparata per le riprese di giornata: il 30enne Dunn Frase, un inglese, è riuscito a tirarsi fuori dall'abitacolo mentre il bolide affondava, e a nuoto ha riguadagnato la riva. Infreddolito, mortificato, ma tutto d'un pezzo: lo hanno portato all'ospedale di Rovereto per una Tac, che ha escluso lesioni. Chissà però la ramanzina: la macchina è distrutta.La realtà supera la fantasia: un brivido vero, poco prima delle riprese del film. Riprese che tra l'altro sono continuate secondo programma: di Aston Martin la produzione ne aveva portato sul Garda non una, ma otto. Ci sono ampie riserve: non sia mai che l'agente 007 abbia a restare a piedi.Tant'è che la prevista scena tra Malcesine e Torbole è stata completata ieri. E che scena. James Bond fugge, inseguito da tre malfattori che sparano verso la sua Aston Martin (una delle sette di riserva): uno slalom mozzafiato tra le auto e, al termine, un pauroso incidente, questa volta finto, dentro una galleria. Ecco cosa hanno girato, da martedi a ieri, nel tratto di Gardesana tra Malcesine e Torbole, i circa 250 uomini della troupe italo-inglese. Il regista della «action unit» Dan Bradley ha confezionato così la parte iniziale di «Quantum of Solace», titolo della pellicola numero 22 della saga.Il film, al cinema, inizierà col rombo dei motori delle Alfa Romeo dei cattivi all'inseguimento della Aston. Uno dei ciak a più alta tensione, in cui si vedrà James Bond che sfreccia indifferente alle pallottole, visto che la sua fuoriserie scura è antiproiettile. Poi la scena da brivido: i malvagi sparano contro un camion che sopraggiunge in senso opposto, questo sbanda, rimbalza verso sinistra centrando sul fianco l'Aston Martin. Nell'impatto, vola via la portiera dello 007, che prosegue però la sua corsa: non lo ferma nessuno, mentre alle sue spalle succede un finimondo di incidenti. Tutto finto, però. Non come ieri mattina a Torbole.Per finire la scena, dopo Malcesine, la troupe si è spostata a Limone dove, da domani a giovedi, girerà il prosieguo anche con l'aiuto di un elicottero. Altri inseguimenti a tutta birra, tra i pilastri delle gallerie. Un po' di prudenza, magari.(Hanno collaborato Bruno Festa e Gerardo Musuraca)

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video