giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAgricolturaDue baby lupetti dalla criniera fanno il loro debutto al Parco Natura...

Due baby lupetti dalla criniera fanno il loro debutto al Parco Natura Viva

Al Parco Natura Viva di Bussolengo, due baby crisocioni (noti anche come lupi dalla criniera) sono usciti dalle tane preparate dalla loro mamma per annunciarsi al pubblico. I due cuccioli, nati a metà febbraio, hanno deciso di esplorare il mondo esterno dopo aver trascorso qualche mese all’interno delle tane. Attualmente, i piccoli crisocioni sono ancora completamente neri e goffi nel movimento, ma presto svilupperanno il loro caratteristico mantello fulvo, zampe lunghe e muso affusolato.

Classificati come “quasi a rischio” dall’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, i crisocioni sono una specie che abita le praterie del Sudamerica. La mamma dei cuccioli si prende cura di loro in modo attento e naturale. Raramente è possibile vederla con i suoi piccoli al di fuori del momento dell’allattamento, rendendo difficile per i predatori individuare i cuccioli. Prima che potessero muoversi bene da soli, la mamma li spostava frequentemente per evitare che rimanessero troppo a lungo nello stesso posto. Inoltre, ha scavato tre tane vicine in modo che i piccoli potessero muoversi tra di esse e avere un rifugio sicuro a pochi passi di distanza. Di tanto in tanto, si avvicina alle tane per controllare i suoi cuccioli e poi si allontana nuovamente.

Questo comportamento è tipico dei crisocioni che stanno affrontando la minaccia principale della conversione degli habitat selvatici per l’agricoltura. Gli investimenti automobilistici e gli attacchi dei cani domestici, che possono anche trasmettere malattie, sono le conseguenze più gravi dell’antropizzazione del loro territorio.

Il Parco Natura Viva si impegna a proteggere questa specie quasi a rischio e contribuisce alla conservazione degli animali attraverso la ricerca e l’educazione ambientale. La nascita di questi due baby crisocioni rappresenta un importante passo avanti nella preservazione di questa specie affascinante e vulnerabile.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video