venerdì, Marzo 1, 2024
HomeAttualitàBagno di folla per i quattro cori
Scambio di auguri e suggestive voci nella parrocchiale per il concerto natalizio. La serata si è conclusa tra vin brulè, cioccolata calda e pandoro

Bagno di folla per i quattro cori

Concerto di in grande spolvero con una chiesa parrocchiale gremita in ogni ordine di posti. In prima fila il neoparroco don Achille Bocci, il sindaco Luca Sebastiano e alcuni rappresentanti della Amministrzione comunale, il mestro Enrico Pugnaletto dell'Ente lirico Arena, e l'ex parroco di Lazise, monsignor Giuseppe Boaretto, attuale parroco di Lonato. Le cante natalizie sono state aperte dal coro dei giovani della parrocchia lacisiense, magistralmente diretto dalla maestra Dolores Ferri ed accompagnati al piano da Michele Vischio. C'è stato poi un bel intermezzo canoro con le voci bianche del coro parrocchiale sempre diretto dalla maestra Ferri. Importante e ben ordinata la rassegna di cante proposte dalla Schola cantorum di Lazise, diretta, dall'inossidabile maestro Giuseppe Castellani. Gli applausi si sono veramente sprecati per questa compagine canora che ha organizzato il concerto, divenuto per Lazise e per la sua gente un appuntamento classico ed importante. Ospiti di Lazise i coristi del coro parrocchiale di Santa Maria Maggiore di Bussolengo diretti dal maestro Bruno Zardini. Voci importanti e brani di grande vocalità, alcuni dei quali di origine medievale e supportati dal suono degli ottoni della banda musicale di Bussolengo. A voci spiegate il canto dell'«Adeste fideles» con i quattro cori uniti e diretti dal maestro Bruno Zardini. Lo stesso, prima di inziare il canto, aveva specificatamente richiesto che anche l'assemblea si unisse al canto. Il concerto si è poi concluso nella piazza Vittorio Emanuele con la mescita per tutti di brulè, cioccolata calda e pandoro. L'occasione ha dato modo a tutta la cittadinanza di incontrarsi, di scambiarsi gli auguri, di fraternizzare con i coristi di Bussolengo e di conoscere ancora meglio il neoparroco don Achille. Il quale ha apprezzato molto l'iniziativa della Schola cantorum e dei parrocchiani.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video