giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàCentro per lo studio in aiuto dei giovani
Rivolto agli studenti delle scuole superiori

Centro per lo studio in aiuto dei giovani

E’ stato aperto ieri a Desenzano un Centro per lo studio rivolto a tutti gli studenti delle scuole superiori di Desenzano. Lo propone il gruppo di parrocchie ed oratori di Desenzano, Sirmione e della Valtenesi che, nella giurisdizione ecclesiastica della Diocesi di Verona, prende il nome di Vicariato del Lago Bresciano. Don Andrea Giacomelli, responsabile per la Pastorale scolastica della stessa diocesi scaligera, che è anche il coordinatore del Vicariato del lago bresciano, ricorda che gli studenti superiori di Desenzano rappresentano un vero “esercito”: sono infatti quasi 2 mila giovani. L’iniziativa del Centro per lo studio non ha precedenti sul Garda. E’ quindi una scommessa su cui punta molto il giovane e dinamico don Andrea, che ha posto la sua base nella parrocchia di Colombare, dove nel limite delle sue disponibilità di tempo, aiuta anche il parroco don Luigi Limina. Il nuovo centro di studio, ospitato nei locali messi a disposizione dalla parrocchia di Capolaterra nell’oratorio “Giovanni XXIII” di piazza Garibaldi, ha iniziato ieri la sua attività. L’orario di funzionamento sarà tutti martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 14 alle 17 (solo il martedì la chiusura è anticipata alle 16.30). Ma cos’è in pratica questo “centro per lo studio”? “Si tratta di un progetto che interessa gli studenti delle scuole superiori di Desenzano provenienti da città e paesi del basso Garda, dalla Valtenesi e dall’entroterra morenico, complessivamente si parla di 2 mila studenti – dice don Andrea – il dato costituisce elemento importante che si associa al rilievo di una situazione sociale più generale di difficoltà e distacco nel rapporto tra adolescenti ed istituzioni. A questo riguardo, ci sentiamo sollecitati a sostenere, all’interno dei nostri ambienti, luoghi di accompagnamento allo studio e di promuovere una partecipazione attiva di adoloscenti alla vita scolastica”. Nel centro i ragazzi potranno avere assistenza allo studio personale e scolastico ed essere coinvolti in attività di gruppo. Molti ragazzi, che abitano in località distanti, possono così trattenersi per studiare o ricevere quell’aiuto indispensabile per cominciare a dialogare fuori dalle mura familiari. Tra l’altro, come ricorda don Andrea, sul progetto si è confrontato anche “Informagiovani”, il servizio del Comune di Desenzano attivo da parecchi anni a sostegno dell’occupazione giovanile. A coordinare il lavoro, come si diceva, sarà don Giacomelli affiancato da altri insegnanti, tra cui don Angelo De Angelis, e studenti universitari. Per dotare il nuovo centro di apparecchiature ed arredi, i promotori fanno appello alle numerose aziende e società che gravitano nella zona per ricevere donazioni di personal computer dismessi, materiale scolastico (soprattutto dizionari e manuali di rapida consultazione) e cancelleria. Alcuni hanno già risposto positivamente, altri dovrebbero farlo nei prossimi giorni. In ogni caso il progetto è partito senza indugi. “Il Centro – conclude don Andrea – sorge valorizzando l’esperienza oratoriana e coinvolge animatori, studenti universitari e gli stessi alunni, in una reciprocità di aiuto e sostegno scolastico”.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video