martedì, Aprile 23, 2024
HomeAttualitàConfessioni piccanti di Vespa e Costanzo
Stasera su RaiUno la trasmissione dedicata alla spumeggiante serata del premio Catullo, con Cossiga che gioca a poker

Confessioni piccanti di Vespa e Costanzo

Un «piccante» botta e risposta fra Bruno Vespa e Maurizio Costanzo, ed una stuzzicante partita a poker «politica» con l’emerito presidente della Repubblica, Francesco Cossiga hanno vivacizzato la serata dedicata alla premiazione dei vincitori della 24ª edizione del premio Sirmione Catullo, Regione Lombardia. La serata, grazie all’attenuazione della calura, è risultata più frizzante del consueto, richiamando un pubblico d’eccezione in piazzale Porto. Tanto che moltissimi spettatori non sono riusciti a trovar posto nel pur vastissimo piazzale e hanno dovuto accontentarsi di seguire dall’esterno le battute, i discorsi, le esibizioni dei protagonisti della serata condotta con la consueta abilità da Carlo Conti. Serata che, appunto, ha avuto due protagonisti assoluti. A cominciare dall’ex presidente Francesco Cossiga stuzzicato sul versante della politica ricorrendo alla sua passione per il poker. Così, agganciando i protagonisti della politica al mazzo di carte il sen. Cossiga ha abbinato il presidente del consiglio Silvio Berlusconi all’asso di denari, il segretario dei Ds Piero Fassino a quello di picche. Imitando lo stile «Iene» hanno dato vita ad un botta e risposta incalzante Maurizio Costanzo e Bruno Vespa (i due «re» della seconda parte della serata televisiva) che ha raggiunto toni alti quando Costanzo ha risposto che la sua era la quarta moglie e Vespa, mestamente che era fermo da 30 anni alla prima. I due hanno confessato il loro approccio col sesso: a 16 anni per Costanzo, più… avanti, ma, senza specificare di quanto, per Vespa. Ma lo spettacolo collegato alle premiazioni dei vincitori ha avuto molti altri illustri protagonisti: dal cantante Massimo Ranieri che ha rapito la platea con l’esecuzione di alcuni dei suoi brani storici, Marisa Laurito che ha cantato anche in francese, il Coro dell’Arena, la compagnia del musical «Febbre del sabato sera», Giuseppe Povia. Sirmione ha consegnato a Ranieri ed alla Laurito il grifone d’argento, simbolo della penisola. I premi alla carriera sono stati consegnati a Cossiga e a Costanzo. Il premio televisivo per il miglior programma Tv è stato assegnato dalla giuria popolare formata da 100 lettori della biblioteca civica alla giornalista Monica Leofreddi per «l’Italia sul Due». Il premio giornalistico è stato assegnato dalla giuria presieduta da Bruno Vespa ai giornalisti Enzo Bettiza e Monica Maggioni. “Una notte Sirmione” sarà trasmessa da Rai Uno stasera, 6 luglio, alle 21.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video