venerdì, Giugno 21, 2024
HomeSportDesenzano «capitale» del minivoley
Scatta la tredicesima edizione del circuito bresciano: protagonisti oltre 1.700 bambini Sul Garda sono previste altre due tappe: Manerba e Rovizza di Sirmione

Desenzano «capitale» del minivoley

Prende il via domani, a Desenzano, il tredicesimo circuito bresciano di minivolley. Al via 46 società: 326 le squadre con 1.700 piccoli atleti. quasi 1.700 piccoli atleti. Dalla città gardesana, che ospita la prima tappa dei giochi patrocinati dalla Provincia e dal Comune di Brescia, il circuito si trasferirà poi a Gussago, Ospitaletto, Manerba, Rovato, Sabbio Chiese, Travagliato, Roncadelle, Mairano, Montecchio, Rovizza di Sirmione, Montirone, Monticelli Brusati. La chiusura è prevista per l’8 giugno a Rovato e Chiari. Domani, comunque, l’orario di inizio è previsto alle 8.30 con le rituali iscrizioni, a cui seguirà, alle 9.30, l’apertura ufficiale della manifestazione allo stadio «Tre Stelle» di via Giotto. Poi la parola andrà al campo, alle gare che si disputeranno fino a mezzogiorno con intensità. L’evento, a livello locale organizzato dalla società Desenzano volley e dalla Federazione pallavolo con il patrocinio del Comune di Desenzano, calamiterà sulle rive del Garda già da oggi centinaia di baby pallavolisti: si parla di circa 2 mila bambini. Un vero e proprio «esercito» che si sfiderà su una sessantina di «spicchi» ritagliati nel grande prato verde dello stadio comunale del centro benacense. «Si tratta – dice Tiziana Gaglione, presidente del comitato provinciale della Federazione pallavolo – di una grande manifestazione per il movimento bresciano e credo che su tutto prevarrà la gioia e l’entusiasmo che si respira sui campetti da gioco». Indirizzi di saluto e di augurio di successo alla manifestazione sono stati espressi da Carlo Magri (presidente nazionale della Fipav), dal vicepresidente federale Francesco Apostoli, dal numero uno lombardo Adriano Pucci Mossotti e dal presidente provinciale del Coni Ugo Ranzetti. Ma il circuito è anche un’occasione di solidrietà. Il circuito bresciano di minivolley aiuterà quanti soffrono di mali incurabili e terribili come la leucemia e i linfomi. I fondi raccolti durante la manifestazione verranno devoluti all’Associazione italiana glicogenosi e all’Associazione italiana leucemie e linfomi. Del resto questo maxi torneo, come ricorda Franco Apostoli, «malgrado siano trascorsi dodici edizioni ha lo stesso entusiasmo del primo anno». Per i piccoli atleti è importante: li aiuterà a crescere e maturare.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video