giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàDue milioni di euro per i «cargo»
L’aeroporto «D’Annunzio» riceve un contributo dallo Stato per la trasformazione dell’hangar militare. In arrivo una nuova compagnia per il trasporto merci: è la Ocean Airlines

Due milioni di euro per i «cargo»

Due milioni di euro per il polo cargo di Brescia Montichiari. È l’unico intervento del genere aeroportuale che è stato inserito tra quelli ritenuti prioritari dal ministero delle Infrastrutture e trasporti per il prossimo triennio e che ha ottenuto un importante finanziamento statale. L’annuncio viene dal presidente dell’aeroporto Gabriele D’Annunzio di Montichiari Ugo Gussalli Beretta e dal suo vice Fulvio Cavalleri, presidente del Catullo di Verona. Lo scalo veronese detiene infatti il controllo dello scalo bresciano con l’85 per cento del capitale; il restante 15 è suddiviso tra Provincia di Brescia e Camera di commerico. In un comunicato, Beretta e Cavalleri sottolineano con soddisfazione «come a livello ministeriale sia stata compresa la strategicità dell’intervento e soprattutto la sua cantierabilità ed i suoi effetti occupazionali ed economici immediati e indiretti, che si riverseranno su tutto il territorio bresciano». Beretta e Cavalleri ancora, recita il comunicato «ringraziano tutti gli esponenti politici ed economici, locali e non, che hanno contribuito al successo dell’operazione, e in modo particolare l’attenzione posta al riguardo dall’on. Sandro Bondi». I due milioni di euro vanno a finanziare il recupero dell’hangar da destinare a cargo building, già in fase avanzata di costruzione. Il nascente centro cargo aeroportuale sta riscuotendo interesse tra gli operatori, come conferma la recente tratta Brescia – Catania – Alghero, operata dalla Società Femar e la prossima operatività della compagnia Ocean Airlines, una società con sede a Roma e capitale internazionale. La Ocean ha avviato proprio nei giorni scorsi una selezione di personale; sull’operativà della compagnia i tempi dovrebbero essere assai veloci, inizio del prossimo anno. La Ocean opererà nell’immediato con un paio di Boeing 747, per passare poi all’impiego di un terzo velivolo. I collegamenti privilegeranno le tratte verso Africa e oriente. La quantità di merci movimentate: intorno alle 50mila tonnellate l’anno, una cifra che collocherebbe Montichiari tra gli scali da tener d’occhio nei prossimi anni. Senza sottovalutare la parte relativa ai passeggeri. Ryanair collega con buoni risultati Brescia a Londra e la compgnia low cost non esclude qualche sorpresa nei collegamenti interni. Gandalf oggi e forse Air Alps, domani, garantiranno la tratta su Roma. Soddisfatto Franco Bettoni, presidente della Camera di commercio di Brescia: «È la prima volta che riceviamo una cifra così consistente dallo Stato; d’altra parte è la conferma della validità del progetto che farà di Montichiari un hub del settore merci. I margini di crescita sono molto ampi rispetto ad altri scali, anche per la collocazione territoriale di Montichiari».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video