venerdì, Aprile 12, 2024
HomeAttualitàEcco la guardia medica turistica
La Regione e l’assessore Alessandro Cè garantiranno in Lombardia 28 mila ore di assistenza. Dai laghi alle valli, nel Bresciano il servizio in trentaquattro località

Ecco la guardia medica turistica

Sette Asl lombarde interessate, un totale di 86 località turistiche, oltre 28.000 ore di assistenza medica di base garantita: sono i numeri del servizio di assistenza sanitaria stagionale per l’estate 2006, approvato dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Sanità, il bresciano Alessandro Cè.Le Asl di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Pavia, Sondrio e della Valcamonica potranno quindi predisporre per il periodo estivo questa tipologia straordinaria di assistenza medica in tutte quelle località dove la presenza turistica è particolarmente significativa in rapporto alla popolazione residente. A garantire così tutte quelle prestazioni mediche tipiche dei medici di medicina generale saranno chiamati i medici di base convenzionati e, se non in numero sufficiente, le Asl potranno valersi della collaborazione anche dei medici di continuità assistenziale: tutti avranno come compito quello di eseguire visite ambulatoriali e domiciliari, interventi di Pronto Soccorso, rilascio di prescrizioni farmaceutiche e certificati di malattia, proposte di ricovero. Soddisfatto l’assessore Cè che sottolinea come anche nel 2006 prosegua «l’impegno della Regione per garantire a tutti, anche a chi si reca in vacanza in piccole località, i servizi sanitari essenziali forniti normalmente dal medico di base».Nel Bresciano il servizio raggiungerà 34 località turistiche sparse nelle valli e sui laghi della provincia.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video