Gienne Dicembre 2023

    0
    221

    2023 un anno diverso… Buone feste!

    Mentre ci avviciniamo alla fine del 2023, è tempo di riflettere sulle dinamiche che hanno animato il quest'anno, un periodo segnato da evidenti contrasti ma anche da notevoli successi.
    Il turismo, il nostro barometro economico e culturale, ha mostrato una ripresa vigorosa post-pandemia. Quest'anno, il Lago di Garda è tornato a essere un fulcro di attrazione per visitatori da tutto il mondo. La stagione turistica ha registrato un'eccezionale affluenza, simbolo di una rinascita tanto attesa. Questo boom non solo ha rianimato le nostre attività commerciali locali, ma ha anche riportato un'ondata di vitalità nelle nostre comunità.
    Tuttavia, il 2023 non è stato esente da sfide. La primavera ci ha portato di fronte a un problema ambientale inaspettato: i livelli dell'acqua del lago erano pericolosamente bassi, una situazione che ha sollevato preoccupazioni riguardo al cambiamento climatico e alla gestione delle risorse idriche.
    In un curioso gioco di equilibri, l'autunno ha visto un'inversione completa di questa tendenza, con piogge abbondanti che hanno portato i livelli dell'acqua a estremi opposti. Questa situazione ha richiesto rapidi adattamenti e ha messo alla prova la nostra resilienza. L'apertura della galleria Adige-Garda è stata la conseguenza di questi eventi seguita da immancabili punti di vista discordanti, ne parliamo anche in questo numero.
    Questi eventi contrastanti ci hanno insegnato una lezione preziosa sulla necessità di adattabilità e sostenibilità. Mentre guardiamo al futuro, è essenziale che ci impegniamo in una pianificazione attenta e in strategie volte a preservare non solo la bellezza naturale del nostro lago ma anche il benessere della nostra comunità.
    Ringrazio tutti coloro che hanno accompagnato GN in questo anno difficile e che, dopo la scomparsa di Luigi, hanno continuato a sostenerici e ad rimpire queste pagine di tutti qui contenuti che raccontano la storia e le tradizioni delle sponde del nostro Lago. Il 2024 sarà un anno di sfide anche per noi, l'intenzione è di aumentare i contenuti coprendo anche notizie da territori che spesso, non per nostra volontà, non trovano spazio tra i nostri articoli: trovare una voce che le racconti non è semplice, ma ci sono lavori in corso.
    Concludo, come da tradizione, facendo i migliori auguri di buone feste a tutti i nostri lettori, ai nostri collaboratori e ai nostri sostenitori sperando che il 2024 si un anno più sereno per tutti anche grazie, magari, a mutate situazioni nel contesto internazionale: gli ultimi anni sono stati straordinari nel senso più etimologico possibile, ci si potrebbe accontentare, per una volta, di un anno normale.

    Scarica PDF

    180° Gienne - Dicembre 2023

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui