giovedì, Aprile 25, 2024
HomeAttualitàGli italiani della Commissione Trilaterale di Rockeffeler

Gli italiani della Commissione Trilaterale di Rockeffeler

Dopo 33 anni si è riunita nuovamente in Italia, precisamente a Roma, la Commissione Trilaterale, dal 15 al 17 aprile. Tra i partecipanti provenienti da Europa, Giappone e Nord America, venti sono italiani.

Cos’è precisamente la Commissione Trilaterale? Chiamata anche con un’ellissi, la Trilaterale, è un “think tank”, ovvero un gruppo di studio non governativo che esula da un preciso schieramento politico; una specie di “serbatoio di pensiero”, secondo la traduzione letterale dall’inglese, in cui un gruppo di persone discutono a proposito di diversi settori: l’economia, la politica, la scienza, la tecnologia, le politiche industriali, ecc.

È stata fondata il 23 giugno 1973 da David Rockefeller, il noto banchiere statunitense fondatore anche del gruppo Bilderberg, e da Zbigniew Brzezinski, politologo e politico originario della Polonia e cittadino degli Stati Uniti, è stato consigliere per la sicurezza nazionale sotto Jimmy Carter, dal 1977 al 1981. La sede sociale della Commissione è a New York e annovera ad oggi circa 300 personalità provenienti dall’Europa, dal Nord America e dal Giappone, di cui: 120 membri americani, 170 europei e 117 proveniente dalla zona asiatico-pacifica. La finalità di questo gruppo è quello di stimolare e investire sul sostegno reciproco tra queste aree geografiche nell’ottica di una cooperazione internazionale.

L’ultima volta che la Commissione Trilaterale si è riunita in Italia è stato per festeggiare il suo 10° anno di vita, precisamente nel 1983. In tutto sono quindi due le riunioni plenarie svoltesi nel nostro Paese.  La prima riunione ufficiale del gruppo si è tenuta a Tokyo, nell’ottobre dell’anno di fondazione e in quella occasione venne fissato un programma delle loro attività per il triennio che andava dal 1974 al 1976.

Alle riunioni della Trilateral vengono in genere invitati non solo i membri della Commissione ma anche persone esterne in qualità di speaker o con il compito di sostenere interventi formali. La Trilateral è composta da un Comitato Esecutivo, i cui membri sono suddivisi in base ai temi e ai programmi trattati, e da un Comitato di Presidenza che ha competenze gestionali e direttive, i membri della Presidenza sono tre presidenti, uno per ogni area geografica, tre vice presidenti e tre direttori. Le sedi delle tre direzioni sono a Washington, per l’America Settentrionale, a Parigi, per la sfera europea, e a Tokyo per quella asiatico-pacifica.

Tra i membri europei, circa una ventina sono italiani: Giuseppe Bono, Marta Dassù, Giampaolo Di Paola, John Elkann, Patrizia Grieco, Enrico Letta, Monica Maggioni, Carlo Messina, Andrea Moltrasio, Mario Monti, Gianfelice Rocca, Marcello Sala, Ferdinando Salleo, Carlo Secchi, Maurizio Sella, Marco Tronchetti Provera, Giuseppe Vita, Lia Quartapelle.

Proviamo a conoscere meglio alcune tra le personalità più rilevanti tra i membri italiani:

Marco Tronchetti Provera – milanese, classe 1948, Presidente e CEO del Gruppo Pirelli. Marco Tronchetti Provera è stato presidente di Telecom Italia dal 2001 al 2006, nel 1996 è stato nominato Cavaliere del lavoro ed è fondatore e Presidente della Fondazione Pirelli e della Fondazione Silvio Tronchetti Provera “nata nel 2001 per promuovere, senza finalità di lucro la ricerca, anche applicata, nei settori dell’economia, delle scienze, delle tecnologie e del management”. Marco Tronchetti Provera è anche membro dell’International Advisory Board e del consiglio direttivo di Assolombarda e Assonime.

Marta Dassù –  nata a Milano l’8 marzo 1955, è membro della Trilaterale dal 2015 nonché Direttore di Aspenia, un’associazione indipendente e apartitica senza fini di lucro la cui missione è “l’internazionalizzazione della leadership imprenditoriale, politica e culturale del Paese attraverso un libero confronto tra idee e provenienze diverse per identificare e promuovere valori, conoscenze e interessi comuni. L’Istituto si concentra sui problemi e le sfide più attuali della politica, dell’economia, della cultura e della società, con un’attenzione particolare alla business community italiana e internazionale”. La Dassù è stata anche Viceministro degli affari esteri durante il governo Monti e Letta.

Patrizia Grieco – nata anche lei a Milano il 1° febbraio 1952, è presidente di Enel e membro del consiglio di amministrazione di Save the Children. Ha ricevuto nel 2000 il premio Bellisario, il riconoscimento più alto per le donne imprenditrici che si sono contraddistinte nel panorama nazionale e internazionale. Anche lei è membro della Trilaterale dal 2015.

Enrico Letta – nato a Pisa il 20 agosto 1966, e laureatosi presso l’Università della sua città natale in Scienze Politiche nel 1994,  è stato Presidente del Consiglio dei ministri dal 2013 al 2014, attualmente Direttore dell’Institut d’études politiques de Paris – Sciences Po, l’Istituto di Studi Politici di Parigi.

Mario Monti – nato a Varese il 19 marzo 1943, è stato Presidente del Consiglio dei Ministri dal 2011 al 2013 ed è senatore a vita dal 2011. Per quattro anni, dal 1995 al 1999, ha presto parte alla Commissione Europea, oggi è Presidente dell’Università Bocconi. Mario Monti è stato anche Presidente Europeo della Commissione Trilaterale, oggi invece è Jean-Claude Trichet.

 

 

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video