domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàGran gala del Garda a Limone del Garda
Assegnati gli Oscar del Garda nella confortevole cornice del Palacongressi di Limone davanti ad uno stuolo di autorità della tre sponde del Benaco

Gran gala del Garda a Limone del Garda

A fare gli onori di casa il sindaco Franceschino Risatti. La serata ad inviti, condotta dalla brillante Laura Zambelli e arricchita da momenti di spettacolo con l’incontenibile cabarettista Roberto Valentino e la performance musicale delle Voci dell’accademia di Treviso del maestro Diego Basso, ha visto la consegna di nove riconoscimenti ad eventi, iniziative e persone che si sono particolarmente distinte nell’ultimo anno per aver promosso il lago di Garda. Premi divisi in due categorie: Argento del Garda per manifestazioni di carattere regionale, Oro del Garda per i personaggi che hanno veicolato oltre i confini nazionali la bellezza del più grande lago d’Italia. A decidere le nomination un pool fra le più importanti realtà d’intrattenimento, sportive e culturali collegate tra loro da un unico obiettivo: promuovere la «regione» del Benaco. Nei mesi scorsi si sono cosi trovati attorno ad un tavolo i responsabili e organizzatori della Centomiglia del Garda, Lega Bisse, il Festival del Garda, Notte di Fiaba, Premio Sirmione Catullo e la Maratona Terra dei Forti di canoa. Insieme hanno deciso di premiare con l’oro del Garda la giornalista Monika Kellermann, (premiata da Filippo Horstmann del consorzio turistico limonese)autrice di più di settanta libri di gastronomia l’ultimo dei quali, in uscita a marzo, dedicato, sempre in lingua tedesca, ai ristoranti attorno al lago di Garda. Da sette anni ha eletto come secondo domicilio Cisano (Vr) e da qui fa spola con Monaco dove gestisce la vinoteca-bistrò Punto DiVino meta anche dei campioni di calcio del Bayer Monaco. Oro del Garda per la sezione cinema anche al veneziano Guido Cerasuolo (premiato dal sindaco di Torri e vicepresidente della Comunità del Garda Giorgio Passionelli) produttore italiano dell’ultimo film di 007 sulle sponde del Garda. L’Oro del Garda per lo sport è andato invece ad una coppia tutta femminile: la bresciana Giulia Conti e la veronese Alessandra Galiotto. La prima quinta alle Olimpiadi di Pechino nella vela classe 470 la seconda, sempre nei giochi dei cinque cerchi, in finale nel K4 500 metri. Le due campionesse sono state insignite del premio da Gianfranco Scarpetta sindaco di Gargnagno e dal presidente del Consorzio Turistico Limomese Enrico Piantoni. La serata tra una pietanza e l’altra ha visto il susseguirsi di premiazioni e spettacolo con gli Argenti del Garda consegnati a Charlotte Heiss per la settimana d’arte di Cecina, a Dante Armanini organizzatore della seconda edizione del Garda Lake Tour, e Albino Marchi (a ritirare il premio Giuseppe Filippi), per il Rock Master. Riconoscimenti speciali per il giornalista gardesano Tullio Ferro, alla manifestazione “I Giorni del Miele” di Lazise, e all’attività di solidarietà del Lions Club International che da una idea partorita sul Garda raccolto in tutto il mondo 260 milioni di euro destinati a supportare la più grande campagna di assistenza sanitaria contro la cecità nel terzo mondo.La serata di premiazioni è stata patrocinata dai quattro consorzi di promozione turistica del Garda: Riviera dei Limoni, Lago di Garda è, Consorzio Ingarda e Consorzio Riviera del Garda.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video