giovedì, Giugno 13, 2024
HomeAttualitàHa aperto nel cuore della penisola gardesana Terme di Sirmione Store, il...
All’interno un beauty bar per vivere l’esperienza olfattiva e tattile termale

Ha aperto nel cuore della penisola gardesana Terme di Sirmione Store, il nuovo flagship store dell’azienda termale.

Il potere benefico e vivo dell’Acqua e del Fango termale di Terme di Sirmione si carica di una nuova forza espressiva ed emozionale nell’innovativo spazio commerciale che offre prodotti cosmetici termali dedicati al benessere e alla bellezza.

La presenza a Sirmione di una fonte d’acqua termale è nota fin dal Rinascimento, ma la storia termale della penisola ha inizio nel 1889 e nel 1921 viene fondata la Società Terme e Grandi Alberghi Sirmione.
Un percorso ricco di intraprendenza e investimenti ha portato negli anni ad un progressivo ampliamento dell’offerta, che alla tradizione della medicina termale affianca i servizi di ospitalità con quattro hotel, le proposte di benessere con Aquaria Thermal SPA, e l’offerta di prodotti a proprio marchio con la soluzione nasale Acqua di Sirmione e la linea cosmetica Terme di Sirmione.

Ed è proprio sulla bellezza che il primo operatore termale italiano indirizza oggi la sua attenzione, partendo da dove tutto ha origine, Sirmione e la sua risorsa naturale, l’acqua sulfurea salsobromoiodica. Elemento vivo, raccolta alla sorgente nelle profondità del Lago di Garda dopo un viaggio lungo 20 anni in cui si infiltra nella roccia e scende a 2.500 metri sotto il livello del mare per rinascere ricca di sali minerali e oligoelementi. L’acqua termale ora è unica, pura. Dalle proprietà idratanti e rigeneranti, tollerata anche dalle pelli più sensibili, favorisce la difesa dai radicali liberi ossidanti, ha una spiccata attività lenitiva, antiaging e antinquinamento.

Margherita De Angeli, Direttore Generale di Terme di Sirmione: “la linea cosmetica Terme di Sirmione è nata come home therapy dei benefici sulla pelle ottenuti immergendosi nella sua acqua termale. Il 100% di acqua termale, contenuta in ogni cosmetico, viene arricchita da attivi sinergici che ne potenziano l’effetto e l’efficacia. Anche il nuovo store vede l’acqua e il fango come elementi centrali per regalare un viaggio sensoriale simile a quella che gli ospiti vivono nelle nostre SPA: un beauty bar dove entrare in contatto con la materia termale vivendo un’esperienza olfattiva e tattile personale. Questo negozio rappresenta un primo passo della nuova strategia retail del brand, che prevede nel futuro il ridisegno degli altri store di Terme di Sirmione dislocati a Scalo Milano Outlet & More, a Brescia e all’interno dei centri termali dell’azienda, e ci auguriamo, all’apertura di altri”.

Il progetto del primo flagship store Terme di Sirmione dedicato alla vendita delle sue linee di prodotto è stato affidato all’architetto Massimo Iosa Ghini. Il concept spaziale rimanda a una costante delle opere di Massimo Iosa Ghini: linee caratterizzate da un design liquido, dalle forme organiche, fluide e vitalistiche che riprendono echi futuristi, ma sono concentrate alla ricerca del comfort ergonomico e percettivo, alla definizione di linguaggio emozionale. Il nuovo negozio è caratterizzato da una fluida linea di luce azzurra che racchiude “la vasca” centrale dove è collocato il desk.

“Parto dalle esigenze operative e funzionali di uno spazio, ragiono in base alla storia del brand, cercando di identificare anche solo uno spunto, un elemento concettuale che renda “codificabile” questo spazio. Ho sempre un’attenzione particolare per quello che viene venduto all’interno di questi spazi. Cerco sempre un elemento che caratterizza lo spazio del retail – un luogo che presenta una complessa relazione di permeabilità interno-esterno – che si affaccia alla strada, all’uso quotidiano anche disattento, per cui è necessario definire degli elementi forti che vanno ad evocare la filosofia del brand, per comunicare “l’essenza della marca”. Per il flagship Terme di Sirmione ho individuato quattro elementi-codice: il primo è la Città di Sirmione inteso come località italiana conosciuta con caratteristiche turistiche ben delineate: abbiamo lavorato sul marchio che rappresenta lo skyline della città; il secondo è l’Acqua intesa sia come elemento fisico-naturale con le sue proprietà termali, sia come segno cromatico per conferire delle suggestioni formali come la fluidità della linea; come terzo “codice” abbiamo scelto un colore preciso, un Azzurro che poi è stato declinato su varie tonalità e un materiale, il Rame, inteso come colore ma anche come componente connotativa del progetto; infine il quarto elemento è il Fango che identifica il legame con il territorio, la città di Sirmione e le Terme che ha generato l’idea dell’Ampolla, oggetto simbolico ma anche funzionale appositamente disegnato, per raccoglierlo e per provarlo. L’idea di fare un test sulla pelle della mano con il fango crea una sensazione più diretta con il cliente,” spiega Iosa Ghini.

La composizione spaziale del nuovo flagship store viene inoltre definita dall’attento lavoro di progettazione della luce a LED che utilizza gli apparecchi illuminati di Guzzini studiando degli interessanti effetti “cromo terapici” che una volta entrati dal chiasso della strada provocano un effetto di rigenerazione e di benessere.

“Lo studio illuminotecnico nei nostri progetti è stata da sempre molto importante ma è diventato prevalente negli ultimi anni. Lo spazio essenziale del negozio di Sirmione, fatto di pochi elementi – una scaffalatura e un getto d’acqua centrale che si integra all’architettura dello spazio – è enfatizzato dal punto di vista illuminotecnico con la possibilità di attivare tre scenari con le luci LED.”

Nei progetti per il retail di Massimo Iosa Ghini, e ne è esempio il flagship store di Sirmione, la qualità travalica la sua accezione più classica, va oltre il prodotto e coinvolge anche la comunicazione. Quando si parla di spazi come questi, la ricerca stilistica è globale, riguarda tutti gli aspetti del progetto, dalla modulazione degli spazi ai complementi e l’acquisto del prodotto diventa un vero e proprio rituale di benessere. (ph ldp)

 

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video