domenica, Giugno 23, 2024
HomeAttualitàI porti saranno «dragati»
La Giunta delibera l’operazione-pulizia mentre si com plica il nodo dei posti barca

I porti saranno «dragati»

Seicentosettanta domande, trenta circa in meno di quelle presentate tre anni fa. Per i diportisti che aspirano a un posto barca nei quattro porti di Desenzano, che possono offrire non più di 465 ormeggi, si profila quindi lo spettro del sorteggio. Che poi non è una novità. Perché a Desenzano la lotteria dei posti barca è divenuta ormai una tradizione da almeno tredici anni, con tutti gli inevitabili strascichi polemici che hanno visto fronteggiarsi i diportisti e l’amministrazione pubblica (prima l’Ispettorato di Porto, poi il Comune). Meno male che non ci sono solo spine. Dalla Regione, infatti, dovrebbe arrivare un finanziamento per dragare i fondali dei porti di Desenzano «liberando» dalle secche centinaia di natanti che ancora oggi ne sono imbrigliati. La lotteria del posto barca, comunque, potrebbe anche non verificarsi. A condizione che almeno 200 domande risultino viziate da errori o vengano respinte per altre ragioni. Ma ci vorrebbe un miracolo per scongiurarla. I tecnici dell’Ufficio Ecologia del Comune stanno intanto passando al setaccio la montagna di moduli su carta bollata e, finora, di furbi ne hanno scovati una ventina: avevano presentato una doppia domanda. Altri, invece, hanno commesso degli errori che, difficilmente, potranno essere perdonati dagli zelanti funzionari comunali. Anche perché commetterebbero un abuso verso quanti hanno seguito scrupolosamente le indicazioni del bando. Le domande, lo ricordiamo, sono state inoltrate tra il 5 e il 10 novembre. Chi ha presentato un modulo prima o dopo le due date è stato automaticamente escluso. Potrà sperare solo in un doppio miracolo: che più di 200 domande debbano essere annullate e che non si verifichino le condizioni per il sorteggio. La durata della concessione, per ora, è stata fissata in un solo anno, ma non è detto che la Giunta non decida in seguito una proroga di un altro paio di anni, accogliendo così le legittime richieste dei proprietari di barche che desidererebbero una concessione più lunga per svariate ragioni. Anche perché di disagi, soprattutto quest’anno, i diportisti ne hanno dovuti subire parecchi. A cominciare dal basso livello del lago, che continua a impedire le manovre di uscita ed entrata nel porto. Ma al riguardo c’è una buona notizia. Proprio oggi la giunta Pienazza dovrebbe deliberare l’approvazione dei progetti con i quali verranno eseguite le operazioni di dragaggio dei fondali dei porti Pontili, Maratona e Rivoltella. Le trattative avviate con la Gestione Demaniale dei Porti, con sede a Salò, hanno infatti portato alla definizione dei progetti e alla richiesta di un finanziamento regionale che dovrebbe aggirarsi sui 75 mila euro. Il Comune di Desenzano, a sua volta, si accollerà un analogo importo. Il costo complessivo dell’intervento è di circa 150 mila euro. Questo fa ritenere che la prossima estate i diportisti desenzanesi non dovrebbero avere più problemi nelle manovre di ingresso e di accosto alle banchine d’ormeggio.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video