venerdì, Marzo 1, 2024
HomeAttualitàIl Corso a senso unico: «Scelta irreversibile»
L’assessore Vanaria conferma il piano della Giunta e respinge le controproposte

Il Corso a senso unico: «Scelta irreversibile»

di Con un ritardo di cinque o sei mesi sul programma arriva il semaforo verde per i lavori di riqualificazione del centro storico di Lonato: la sistemazione delle piazze Matteotti, Martiri della Libertà e via Tarello ha ottenuto il placet della Sovrintendenza.«I lavori inizieranno il primo luglio – annuncia l'assessore alla , Roberto Vanaria – e penso dureranno almeno un anno. Stiamo studiando una tabella di marcia del cantiere per evitare più disagi possibili ai residenti».Molti cittadini in incontri pubblici contestano però che l'intervento sia stato accompagnato dalla creazione permanente del senso unico su corso Garibaldi. «Ma il senso unico è irrinunciabile – taglia corto l'assessore -. Altrimenti verrebbero meno gli obbiettivi prioritari che hanno mosso la Giunta: la sicurezza per i pedoni che oggi con questi marciapiedi non è affatto garantita e l'eliminazione del traffico di transito».Qualcuno suggerisce almeno un rovesciamento del senso unico che ora va dal Garda verso Brescia. È possibile? «No – tbatte Vanaria -. Creerebbe un surplus di traffico con relativo ingorgo all'inizio e al termine di corso Garibaldi, in modo particolare dove è collocata la rotatoria. Peggiorerebbe sicuramente gli attraversamenti».I RESIDENTI delle vie interne, decisamente strette, si lamentano però per l'aumento del traffico da quando sono state introdotte le novità. «Posso dire che insieme con il cantiere che aprirà a luglio, grazie al nullaosta della Sovrintendenza sarà raddoppiato l'accesso da via Antiche Mura verso il parcheggio del Montebello. Si potrà non solo uscire ma anche entrare. Pensiamo a chi scende dalla via Parrocchiale, prosegue con via Gerardi (che tornerà ad essere interamente a doppio senso) e potrà allontanarsi così dal centro storico, senza intasare nessun'altra strada. Sarà anche chiuso l'attuale accesso all'oratorio di via Pozzolo. Resterà solo pedonale. Per le auto, il passo carraio per l'oratorio sarà dal parcheggio Montebello. Per le altre vie interne il dibattito e i contributi di idee sono ben accetti».PER L'UTILIZZO della strada bianca della Cavallera che dal parcheggio del Corlo sale fino alla Rocca, per ridiscendere fino al cimitero, ci sono invece diversi ostacoli. E' vero che potrebbe concorrere ad eliminare traffico di transito dal centro, ma ci sono precisi limiti imposti dalla Soprintendenza. Divieto di asfaltatura (al massimo si può pensare ad un acciottolato) e di ampliamento.«Mi rendo conto – conclude l'assessore Vanaria – che in questo momento le scelte possano apparire impopolari, ma indispensabili per dare un futuro di maggiore vivibilità al centro storico lonatese».Per la prossima settimana è intanto convocato il tavolo promosso dai rappresentanti del quartiere centro storico, Massimo De Casamassimi ed Ezio Rodella. La polemica è tutt'altro che esaurita.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video