mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeAttualitàIl nuovo difensore civico ha giurato
Michele Vitello, 30 anni avvocato, succede a Pasquale Petulla. Resterà in carica fino al 2010

Il nuovo difensore civico ha giurato

Davanti al sindaco di Lonato Mario Bocchio, ha giurato ieri il difensore civico eletto l’altra sera dal Consiglio, Michele Vitello, trent’anni, iscritto all’ordine degli Avvocati di Brescia. Vitello succede a Pasquale Petullà. Rimarrà in carica fino al 2010, cioè fino allo scadere all’attuale amministrazione comunale. Il padre, Eugenio Vitello, è stato il primo difensore civico di Lonato e anche il sindaco più giovane d’Italia. Erano gli anni ’70.A Lonato finora l’istituto del difensore Civico non ha avuto molta fortuna. «L’obiettivo che mi sono prefissato – spiega Vitello – è quello di cercare innanzittutto di portare a conoscenza dei cittadini che in caso di necessità, in Comune, vi è un interlocutore cui riferire le possibili inadempienze della pubblica amministrazione. Superficiali interpretazioni lo hanno spesso accostato ad un avvocato o al giudice di pace. Il difensore civico invece, pur rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale, è una sorta di mediatore tra il Comune e il cittadino, che va difeso non solo dalle possibili prepotenze, da ritardi e omissioni dell’amministrazione pubblica, ma anche dalle difficoltà di vedere rispettate le proprie aspettative». Secondo il regolamento il difensore civico interviene a richiesta di chiunque ne abbia diretto interesse presso l’amministrazione comunale, enti e aziende che da essa dipendono. Non può intervenire per regolare controversie tra privati, su iniziative o pronunciamenti di contenuto politico o su atti o procedimenti in riferimento ai quali siano proposti ricorsi davanti ad organi di giustizia amministrativa, civile o tributaria.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video