lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàIl turismo per Frau: «Tutelare l’ambiente è una scelta da saggi»
Un convegno a Gardone. E gli ecologisti contestano Paolo Elena

Il turismo per Frau: «Tutelare l’ambiente è una scelta da saggi»

Il futuro del turismo gardesano sta a cuore anche ai Lions di Desenzano e della Riviera Host (guidato da Giuseppe Lanfranchi, con Franco Pesciatini cerimoniere) che ieri mattina a Gardone Riviera , nell’auditorium del Vittoriale, hanno organizzato un interessante convegno. Dopo i saluti delle autorità (il sindaco Alessandro Bazzani, l’assessore provinciale Riccardo Minini, la consigliera di amministrazione del Vittoriale Giovanna Ciccarelli, il governatore distrettuale del club Giovanni Raguseo), il presidente della Comunità del Garda, Aventino Frau, ha ricordato i numeri mondiali: 760 milioni di arrivi nel 2004, che diventeranno un milione nel 2.010 e un milione e 600 mila nel 2.020. «Quanto al Garda, ho l’impressione che intenda andare ovunque: dai campeggi agli alberghi a cinque stelle – ha detto Frau -. Ma la domanda più importante è questa: cosa vogliamo essere? In un’area già fortemente urbanizzata, puntiamo forse a vivere in mezzo a villette e condomini vuoti per gran parte dell’anno? Ciò che decidiamo di essere è la nostra offerta turistica. Dopo la guerra i primi tedeschi arrivavano dalla Baviera in moto. Oggi gli spostamenti avvengono su grandi dimensioni, e il turismo di massa ha una fortissima concorrenza, soprattutto sul piano della modernità dei servizi. La nostra zona è ricca, e bisogna proporre un pacchetto generale. Sul Garda mi risulta che le presenze siano di circa 20 milioni all’anno (ufficiali, registrate). Considerata una spesa quotidiana di 100 euro, abbiamo un prodotto interno di due miliardi di euro». Frau si è poi soffermato sulla navigazione, i problemi della sicurezza (l’arrivo della Guardia costiera ha contribuito a trovare una valida soluzione), l’uso sportivo dell’acqua (nella riviera trentina solo la vela e il surf, altrove anche i motoscafi), l’uso del territorio. «Tutelare l’ambiente è un elemento di saggezza – ha concluso -, ma bisogna farlo in modo assennato. Non è tanto una volumetria in più che disturba, quanto un colore violento o la modalità di costruzione. Non possiamo diventare la zona di sperimentazione di geometri e architetti». Il sindaco di Toscolano Maderno, Paolo Elena, attaccato da Verdi e Rifondazione comunista (hanno distribuito un volantino all’esterno del Vittoriale, che tra l’altro diceva: «non riteniamo che Elena sia l’esempio di una cultura di sviluppo equilibrato, il suo operato si è distinto per i continui attacchi al paesaggio»), ha illustrato la sua linea. «A Toscolano Maderno hanno cessato di esistere un ventina di alberghi – ha affermato il sindaco, esponente di An -. La stagione dura pochi mesi. Le strutture sono di limitata capienza (in grado, al massimo, di accogliere un centinaio di ospiti), a gestione familiare, con scarse risorse finanziarie. Oggi un operatore che intenda acquistare il terreno e costruire un hotel di medie dimensioni, oppure ristrutturare un immobile già esistente, deve investire tra i dieci e i quindici milioni di euro. Considerando anche i soffocanti laccioli, diventa conveniente andare altrove, magari nell’Est europeo, dove l’ambito legislativo è più snello. Noi, e parlo come ente pubblico, possiamo creare strade, porti, musei, passeggiate, organizzare eventi, ma di certo non siamo in grado di sopperire all’iniziativa privata. In un mondo globalizzato è il mercato a dettare le condizioni». Addirittura vibrante il discorso di Alfredo Bonomi, ripetutamente interrotto dagli applausi. Sono pure intervenuti Luigi Mille, dirigente dell’area idrografica del Po, Chicco Risatti, sindaco di Limone e presidente del Consorzio riviera dei limoni, Paolo Rossi, il numero 1 degli albergatori della Provincia, Alberto Pancera (Ente vini bresciani) e Luciano Aldo Ferrari, professore universitario. Ne riparleremo.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video