sabato, Febbraio 24, 2024
HomeAttualità Inaugurato all'aeroporto Gabriele d'Annunzio di Montichiari il Beretta Sky Suite
Una cerimonia che fa ben sperare

Inaugurato all’aeroporto Gabriele d’Annunzio di Montichiari il Beretta Sky Suite

Quanto accaduto giovedì scorso, 29 ottobre, nella sala vip dell'aeroporto di Montichiari fa ben sperare sul futuro dello scalo bresciano. Si è svolta infatti la cerimonia di presentazione ed inaugurazione della nuova Vip Lounge dell'Aeroporto di Brescia, dedicata ai voli executive, denominata Beretta Sky Suite. La nuova lounge è sponsorizzata da Beretta (nella foto con il Prefetto), la nota fabbrica d'armi di Gardone Valtrompia.

All'evento erano presenti il Presidente degli aeroporti di Verona e Brescia, , il Vice Presidente Franco Sebastiani ed il Cavaliere Ugo Gussalli Beretta, Presidente del Gruppo Beretta Holding Spa. Accanto a loro anche il prefetto di Brescia, e Marco Bonometti, presidente dell'Associazione industriale Bresciana «Mi auguro che questa sala sia il primo mattone per il rilancio di di un aeroporto che ha potenzialità enormi – ha detto il prefetto – . Sognavo che Montichiari diventasse un hub italiano, spero ancora che i problemi si risolvano e che possa trovare davvero quella vocazione».  La nuova Sky Suite è uno spazio di 200 mq luminoso, silenzioso e dotato di ogni comfort dove attendere il proprio volo privato.

Il personale dell'aeroporto è a disposizione per offrire soluzioni di supporto relativamente a transfer, conciergerie e soluzioni relative alla permanenza sul territorio. Bonometti ha parlato di “aeroporto essenziale per rendere più competitivi i nostri prodotti bresciani” ma da più parti si è segnalato l'importanza che avrà lo scalo bresciano in vista di Expo2015 ma in seguito anche per l'allacciamento con la stazione della . Il cavalier Ugo Gussalli Beretta, che fu il primo presidente del d´Annunzio ha auspicato un maggior interesse dei politici, i quali, per una possibile alleanza con la Sacbo di Orio “devono trovare la soluzione poiché l'aeroporto bergamasco ha problemi enormi con la gestione dei voli courier”.

Proprio in questi giorni si parla di un possibile accordo tra la società Catullo (che gestisce il D'Annunzio) e Sacbo, con la costituzione di una società di gestione partecipata, probabilmente al 50%, e il trasferimento di una parte dei voli cargo a Montichiari. Un´ipotesi che sarebbe da una parte fortemente caldeggiata dai veneziani di Save, di cui lo scorso 10 ottobre è stato certificato l´ingresso al 35% nella Catullo.

FDC

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video