domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàLa conferma dal Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi
Un importante successo per la Comunità: la Guardia Costiera stabilmente sul Garda

La conferma dal Ministro dei Trasporti Alessandro Bianchi

Il Ministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi, ha accolto la richiesta del Presidente della Comunità del Garda, sen. Aventino Frau ed ha firmato il provvedimento che autorizza la permanenza del servizio della Guardia Costiera per tutto l’anno e per gli anni futuri. Non più, quindi, un atto amminsitrativo provvisorio e temporaneo, ma l’istituzionalizzazione del servizio per il Garda, unico lago italiano che si fregia di tale importante risultato.Con comunicazione, a firma dell’Ammiraglio Vignani, Direttore Marittino delle Capitanerie di Porto del Veneto, pervenuta mercoledì 31 ottobre scorso alla Comunità e a tutti i soggetti interessati, il servizio di soccorso ed intervento del Nucleo navale mezzi Guardia Costiera lago di Garda – servizio 1530 – prosegue ininterrottamente per tutto l’anno. E per far fronte a tale novità, il Comune di Salò e la Comunità del Garda hanno approntato un accordo per la sede degli equipaggi e della centrale operativa, nonché per il ricovero a lago dei due mezzi nautici, motovedetta e gommone. Nell’immobile – un tempo sede del Liceo Fermi – sono stati infatti allestiti i necessari spazi per l’alloggio e gli uffici degli uomini della Guardia Costiera. A Salò dunque la sala operativa – attiva 24 ore su 24 – per la direzione tecnica e coordinamento delle operazioni e un nucleo operativo di 16 unità, pronto ad intervenire per ogni chiamata di ricerca e di soccorso. La presenza della Guardia Costiera sul nostro lago, in collaborazione con le altre forze dell’ordine operanti sul lago, ha consentito di comunicare tranquillità e sicurezza a numerosi diportisti ma, soprattutto, ha rappresentato un insostituibile strumento per le numerose situazioni di emergenza e di soccorso. Basti pensare che, solo dal 1° maggio al 31 ottobre di questo anno, grazie ai mezzi della Guardia Costiera e di quelli coordinati dalla sala operativa del Nucleo 1530, sono state circa 250 le persone assistite e soccorse, tra diportisti, surfisti, sub e bagnanti.« Aver ottenuto il riconoscimento del servizio della Guardia Costiera per tutto l’anno (e quindi anche nei mesi invernali) e per gli anni futuri – dichiara il Presidente Frau – rappresenta per il Garda un grande successo ed un importantissimo punto di qualificazione dell’offerta, dell’immagine complessiva della regione del Garda e della sicurezza. In pochi mesi abbiamo fatto sì che il Garda raggiungesse questo importante traguardo. Continuerà inoltre il dialogo sul piano interregionale per la definizione di altre importanti questioni legate alla navigazione e alla sicurezza, come l’avviso di pericolo ai naviganti ».

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video