Home Attualità La festa dell’olio premia i bambini

La festa dell’olio premia i bambini

0

Festa grande alle scuole elementari, per celebrare la raccolta delle olive prodotte dai 38 olivi del Casaleto. È stato questo l'atto finale di un progetto scolastico realizzato dagli insegnanti Chiara Orestini, Franco Pinali ed Elena Santagata, con i bambini delle due classi di seconda elementare. Con l'acquisto da parte dell'amministrazione comunale di 3800 metri quadrati di area verde, attigua all'edificio scolastico, (da sempre chiamata Il Casaleto) e da quest'anno messa a disposizione della scuola, gli insegnanti hanno potuto realizzare un progetto educativo volto alla conoscenza dell'ambiente, culminato nella festa dell'olio, con la partecipazione anche dei genitori dei bambini. Una festa iniziata con la visita al giardino e all'orto biologico realizzato in questi due mesi dai piccoli studenti. In settembre i bambini, attrezzati con grembiuli, guanti e gambali, hanno seminato un pezzetto di terreno e piantato bulbi di tulipani, narcisi, giacinti e cronus sotto gli olivi. Nell'orto hanno seminato radicchio rosso, insalata riccia, broccoli, verze, porri e messo in serra i piselli. Mattia Gaburro, rappresentante delle seconde A e B, ha illustrato con orgoglio la nascita degli ortaggi. Ma in particolare ha mostrato la campana per il compostaggio che è stata creata per la concimazione dell'orto. «Ci mettiamo dentro», ha precisato Mattia, «le foglie secche, la cenere del camino, gli avanzi della mensa», che con l'aggiunta di enzimi e terra si trasformano in humus, buono per l'orto. Ma l'attività più rilevante, i bambini l'hanno svolta con la raccolta delle olive: il 20 ottobre, coadiuvati da genitori e dall'anziano bidello delle scuole, Ferruccio Marconi di 82 anni, che di mestiere fa anche il contadino, hanno iniziato la raccolta. La settimana dopo le olive sono state portate al frantoio Turri per la macina ed hanno prodotto 90 litri di olio. I bimbi hanno seguito tutta la procedura ed assistito alla macina al frantoio. È cresciuto così il progetto educativo, con l'allestimento di una mostra, dove i bambini hanno descritto tutte le fasi dell'esplorazione e della vita del Casaleto, raccontata con disegni e filastrocche appese alle pareti e rappresentata sabato pomeriggio. I piccoli studenti hanno così animato il loro giardino, descrivendo la cura dell'orto, i rumori e i suoni dell'ambiente, i profumi e l'attività didattica svolta fino a questo momento. Un percorso scolastico con un primo nucleo autunnale, ma che si svilupperà lungo tutto l'anno. In questa prima fase i bambini hanno esplorato l'ambiente per iniziare a conoscerlo e sono stati stimolati a immaginare un giardino per il futuro. Le lezioni sono state affiancate da attività laboratoriali, che hanno visto la realizzazione di disegni, album di fiori, foglie e steli, la targa del Casaleto, animali di legno, casette per gli uccellini, orto ecologico e tecnica del compostaggio, raccolta delle olive, ricette con l'olio extra vergine di oliva e incontri con esperti di ortocultura biologica e manutenzione e realizzazione di parchi verdi. La festa dell'olio si è conclusa con musiche, canti e filastrocche, attorno a tanti tavoloni imbanditi con bruschette con l'olio, dolci e piatti vari. Grandi e piccoli così, hanno celebrato l'ambiente e i suoi prodotti autunnali.

Nessun Tag Trovato

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Exit mobile version