domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàL’Ascom «interroga» il sindaco
Domani sera a Desenzano l’incontro pubblico tra i commercianti e il primo cittadino. In primo piano i nodi dell’abusivismo, parcheggi e viabilità

L’Ascom «interroga» il sindaco

Abusivismo, parcheggi e viabilità. Su questi temi cruciali è in programma domani sera alle 20,30 a palazzo Bagatta un incontro pubblico tra i presidenti dell’Ascom del lago di Garda, Sergio Goglione, quello della sezione desenzanese, Raffaella Visconti, che da tempo lo avevano sollecitato ed il sindaco di Desenzano Fiorenzo Pienazza. «L’Ascom denuncia una situazione decisamente insostenibile sul territorio di Desenzano – ci spiega Goglione – anche se l’abusivismo dei venditori di merce contraffatta è un fenomeno presente su tutto il Garda e in generale su scala nazionale, in tutti i luoghi di villeggiatura. Questi venditori si sottraggono di fatto ad ogni genere di controllo, ed inoltre per la tipologia dei prodotti offerti sono in aperta e sleale concorrenza con gli operatori commerciali del centro cittadino. Purtroppo ultimamente all’abusivismo si sono anche uniti episodi di intimidazione. Un clima difficile in cui lavorare. È quindi evidente che, da un tale contesto, i visitatori, sia locali che stranieri, percepiscano una situazione di abbandono e di scarsa tutela della loro incolumità, mentre i commercianti subiscono notevoli danni economici che non potranno che ripercuotersi sul gettito dell’imposizione comunale. Il problema non è certamente nuovo e puntualmente lo riproponiamo ad ogni cambio di amministrazione. Si tratta comunque di colpire non solo il venditore abusivo locale, ma tutta la catena di interessi che sta alle sue spalle». C’è poi un altro tema che angoscia i commercianti e gli esercenti di Desenzano: i parcheggi. Una carenza conosciuta da tutti. Nella lettera inviata una settimana fa al sindaco di Desenzano, l’Ascom si dice consapevole che «purtroppo l’impossibilità di creare nuove aree di sosta per autoveicoli sarebbe dovuta al vincolo contrattuale tra l’amministrazione comunale e la società di gestione dei parcheggi esistenti. Nonostante le oggettive difficoltà finanziarie, si ritiene non più prorogabile la questione che ostacola la definizione di un organico piano-parcheggi. A latere, è altresì necessario riesaminare la viabilità del lungolago che attualmente penalizza fortemente il comparto commerciale desenzanese». L’Ascom comunque non vuole guerre ma piuttosto cerca un dialogo continuo e costruttivo con l’ente locale, anche perché i problemi non finiscono qui. Basti pensare al centro commerciale dei «Diamanti» che sta crescendo tra la Perla e il Viadotto e quello progettato ai Campagnoli di Lonato.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video