domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàL’isola del Garda apre ai vip
La perla del lago, in territorio di S. Felice, sempre più utilizzata per feste discrete e ricorrenze. Tra matrimoni celebri e personaggi famosi da Laursen a Pirlo

L’isola del Garda apre ai vip

L’isola del Garda, di proprietà della famiglia Cavazza (mamma Charlotte Talbot Chetwynd, e i sette figli, guidati da Sigmar, che gestisce un paio di campeggi e occupa un posto di rilievo nell’oleificio “La verità”, organizzato sotto forma di cooperativa), sta diventando l’isola dei…famosi. Un paio di settimane fa è comparso Andrea Pirlo, centrocampista del Milan, per il matrimonio del fratello. Nello scorso mese di giugno, invece, grande festa per il danese Martin Laursen, difensore, 28 anni, tre nel Verona e altrettanti con i rossoneri, la scorsa stagione all’Aston Villa, in Inghilterra. Il lungo, biondo Laursen ha sposato una ragazza veronese. Dopo lo scambio delle fedi nuziali nella chiesa di Albisano di Torri, sulla sponda orientale del lago, il corteo (una settantina di persone) è salito sul motoscafo, per il pranzo sull’isola: molto tranquillo, composto, silenzioso. Tra i presenti, l’attaccante Jon Tomasson, ceduto proprio in questi giorni allo Stoccarda di Giovanni Trapattoni. Poi è stato presentato il Salò, che milita nel campionato di calcio serie D. Il segretario Silvano Panelli e il general manager Eugenio Olli hanno dovuto selezionare i partecipanti: 135, tra giocatori, dirigenti, sponsor, autorità, operatori di tv e giornali. Non una persona in più. La cosa ha fatto storcere il naso a molti tifosi, che si erano messi in lista di attesa, fiduciosi, ma poi non hanno trovato posto sui motoscafi dei fratelli Danieli. Adesso i più caldi minacciano di non rinnovare l’abbonamento. «La squadra – sostengono – va presentata al campo sportivo, di fronte al pubblico amico, non in mezzo al lago». L’isola del Garda è un lembo di terra (65mila metri quadrati) situato di fronte a punta Grosti e alla Baia del Vento, in territorio di San Felice. Ha ospitato S.Francesco d’Assisi, che edificò uno dei primi eremi di preghiera, S.Antonio da Padova, San Bernardino da Siena, Dante Alighieri, Cosimo de’ Medici e tanti personaggi celebri. Nel 1869 fu venduta dal barone bergamasco Raffaele Scotti al duca genovese Gaetano De Ferrari, ricordato nella storia del Risorgimento per avere finanziato (in parte) la spedizione dei Mille di Garibaldi. Assieme alla moglie, Anna Maria Annenkoff, figlia dell’ex Imperatore di Russia, il duca decise di costruire l’attuale grande palazzo, in stile gotico-veneziano, progettato dall’architetto Luigi Rovelli e realizzato negli anni 1900-02. L’isola fu lasciata all’unica figlia, che aveva lo stesso nome della mamma e, nel 1895, andò in sposa a Scipione Borghese, principe di Sulmona, ricordato per una serie di leggendarie imprese: spedizioni, scalate e, in particolare, il raid Pechino-Parigi del 1907: sedicimila chilometri a bordo di un’auto “Itala”, col giornalista Luigi Barzini e il meccanico Ettore Guizzardi, attraversando torrenti, paludi, piste sabbiose. Nel novembre ’24, all’età di cinquant’anni, Anna Maria Borghese scomparve nei flutti del lago, mentre stava piantando semi di quercia. Nessuno la vide cadere. Una delle figlie, donna Livia, sposò il conte bolognese Alessandro Cavazza: nacquero Novello, Paolo Emilio e Camillo, che si unì all’inglesina Charlotte. L’isola dagli splendidi alberi secolari è stata aperta ai turisti solo alcuni anni fa, diventando una meta gradita. I singoli hanno la possibilità di andare il martedì e il giovedì mattina, fino al 30 settembre, con imbarco al porto di Barbarano dai Danieli alle ore 9.30, e rientro alle 12. La prenotazione è indispensabile; numero telefonico 0365-62294, fax 0365-559418, email info@isoladelgarda.com . Il prezzo (27 euro gli adulti, 15 i ragazzi di età compresa tra i 6 e 12 anni, gratis i bambini) comprende il viaggio, la visita guidata e il piccolo rinfresco. I gruppi hanno l’opportunità di accedere prenotando almeno 15 giorni prima. Sono previste anche partenze da Sirmione. Ma lì bisogna contattare il gruppo locale dei motoscafisti, telefono e fax 030-9905235. E sabato 23 luglio, per la rassegna “Ville e castelli in musica”, ci sarà un concerto di brani celtici degli Inis Fail. Tariffa: 27 euro, tutto incluso. Per prenotazioni, telefonare al numero 02-65589231.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video