mercoledì, Maggio 22, 2024
No menu items!
HomeAttualità“Lonato Sicura”, adesso di più. Un pacchetto di interventi per tutelare la...

“Lonato Sicura”, adesso di più. Un pacchetto di interventi per tutelare la sicurezza dei cittadini

Lonato Sicura. È questo il nome di un “pacchetto” di interventi che traducono concretamente l’impegno da sempre perseguito dall’amministrazione Bocchio di garantire maggiore sicurezza sul territorio comunale.

Fino al 31 dicembre 2015 è stata rinnovata la preziosa sinergia tra la Polizia Locale di Lonato del Garda e il comando di Bedizzole, il servizio intercomunale ha consentito anche nel 2014 di avere a disposizione più equipaggi e di fronteggiare molteplici situazioni di emergenza e criticità, garantendo la migliore gestione delle operazioni e maggiore sicurezza pubblica, sia in termini di prevenzione che di repressione. Come dimostrato dai brillanti risultati conseguiti nell’anno 2014, dove, solo per citare alcuni dati, sono state undici le persone arrestate, 95 quelle denunciate a piede libero per vari reati e 437 le informative di Polizia Giudiziaria inoltrate all’Autorità Giudiziaria.

Il Comune lonatese ha inoltre potenziato la strumentazione a bordo degli autoveicoli di Polizia e ampliato la rete di videosorveglianza sul territorio comunale, in particolare nelle zone di maggiore criticità. Ora, è in fase di avvio il progetto “Mille occhi sulla città”, approvato nelle scorse settimane dalla Giunta comunale e che parte come servizio di pattugliamento territoriale integrato a quello già eseguito dagli agenti della Locale e dai Carabinieri. Il servizio si svolgerà attraverso una serie di controlli a strutture di proprietà comunale, seguendo un itinerario concordato con la Polizia Locale, per monitorare le aree considerate più sensibili e a rischio di furti, atti vandalici o altro.

In questo modo, come sottolinea il sindaco Mario Bocchio, «l’Amministrazione comunale uscente si impegna in un ultimo atto volto a tutelare i propri cittadini e gli spazi comunali, mantenendo fede agli impegni assunti negli anni passati».

In particolare, si tratta dell’applicazione del protocollo d’intesa stipulato fra Ministero degli Interni, Associazione dei Comuni italiani (Anci) e istituti di vigilanza privati, con la finalità di sviluppare un sistema di sicurezza che integra iniziative pubbliche e private nell’ottica di una crescente complementarietà e sussidiarietà dei servizi sul territorio.

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

- Advertisment -

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video