giovedì, Febbraio 29, 2024
HomeAttualitàMa c’è il pieno per Capodanno
L’anno si chiude all’insegna dell’austerity: sia a Lazise che a Brenzone le amministrazioni comunali non hanno organizzato il classico veglione

Ma c’è il pieno per Capodanno

La crisi c'è, si sente e viaggia a macchia di leopardo sul . Almeno ad ascoltare gli operatori rimasti aperti, pochi a dir il vero, e pronti a brindare all'arrivo del nuovo anno. All'insegna del tutto esaurito si presenta la struttura termale dell'Hotel Caesius di Cisano dove il costo del veglione è di 120 euro mentre solo una decina di posti è ancora libera all'hotel Du Lac di . «Anche l'albergo è praticamente al completo di turisti», affermano dalla reception, «la metà è italiana, il resto tedesca ed inglese. La maggior parte ha prenotato all'ultimo momento accettando il pacchetto con il cenone (costo 88 euro)».A poche decine di metri, sulla strada che conduce a Garda, si presenta al completo anche il Parc Germano Hotel, struttura che ha aperto i battenti da pochi mesi. A Garda, dove sono attese migliaia di persone per assistere al tradizionale spettacolo pirotecnico di mezzanotte, gli operatori alberghieri si mostrano moderatamente soddisfatti.«L'affluenza è più che discreta ma non c'è il pienone degli ultimi anni», afferma Simone Zeni presidente della locale associazione albergatori. Sulla stessa lunghezza d'onda il vicesindaco Antonio Pasotti. «In effetti registriamo un calo rispetto al recente passato e certo non ha aiutato il brutto tempo che ha condizionato i fine settimana di dicembre. Come da tradizione aspetteremo in piazza lo scoccare di mezzanotte con musica dal vivo».Stesso copione anche a Bardolino in piazza del Porto dove, a differenza degli altri centri rivieraschi, sarà possibile pattinare sul ghiaccio fino alle due di notte cullati dalle note dell'orchestra di Vincenzo Serra. A mezzanotte, sotto il tendone allestito dalla Promo, il brindisi offerto dal Comune. Festa di piazza anche a Malcesine dove continua nei fine settimana il mercatino degli Elfi e l'animazione per i più piccoli all'interno del castello scaligero. Subito dopo il cenone a buffet organizzato al piano terra del municipio seguirà al lago lo spettacolo pirotecnico.«Nelle strutture ricettive aperte abbiamo registrato un aumento di richieste per e questo grazie anche alle iniziative messe in cantiere dal Comune», afferma Elvira Trimeloni presidente degli albergatori del Comune al confine con il Trentino. Scendendo a Brenzone nessuna festa pubblica e attesa per il tuffo nel Garda del pomeriggio del 1°dell'anno. A Torri festa di Capodanno in piazza Calderini con la musica, i tradizionali fuochi d'artificio con vin brulè e pandoro. Scarsa invece la presenza turistica nei tre alberghi rimasti aperti in paese. Non mancherà invece la festa al Lido bagni organizzata dalla Pro Loco. All'insegna del tutto esaurito il Resort di Castelnuovo con il parco dei divertimenti che registra punte di cinquemila presenze giornaliere. Numeri importanti anche al Golf Paradiso di Peschiera. «Abbiamo una maggiore presenza di turisti rispetto all'anno scorso ma registriamo un calo di prenotazioni per il cenone dell'ultimo dell'anno», annota il responsabile della struttura Umberto Pietralunga. In pratica le stesse considerazioni che arrivano dall'Hotel al Fiore sempre nel centro arilicense. «Come stanze siamo al completo per il cenone invece c'è ancora posto». All'insegna dell'austerity invece l'ultimo dell'anno a Lazise. «No, non abbiamo organizzato nessuna festa di piazza», risponde l'assessore Carattoni.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video