sabato, Giugno 15, 2024
HomeAttualitàNuovi mobili a Manerbio, Gavardo e Desenzano
Investiti 500 mila euro per il comfort in corsia

Nuovi mobili a Manerbio, Gavardo e Desenzano

Quasi 500 mila euro investiti nell’arredamento dei tre presidi di riferimento. Nell’azienda ospedaliera di Desenzano prosegue l’operazione «comfort in corsia» destinata a innalzare il livello di vivibilità degli spazi per pazienti delle strutture. Ultimo intervento in ordine di tempo è stato l’acquisto di letti, poltroncine, armadietti, comodini per gli ospedali di Desenzano (231.455euro), Gavardo (81.148 euro) e Manerbio (174.816 euro). Nel presidio della Bassa si è investito anche nel benessere alberghiero con una fornitura di 21 televisori e 10 poltroncine d’attesa costate complessivamente 5.500 euro circa. Entrando nello specifico a Desenzano sono arrivati 103 mobili tra letti e comodini per i reparti di Medicina, Ortopedia, Chirurgia, Day Hospital medico ed Endoscopia digestiva; e ancora 16 armadi a due ante, 48 tavoli e 104 poltroncine. Per quanto riguarda Gavardo sono stati acquistati 28 letti di cui 4 per il reparto di Medicina, 6 per le Cure Palliative e 8 per la Pediatria; novantacinque comodini, 41 armadi, 37 tavoli e 25 poltrone relax. A Manerbio l’investimento ha riguardato 69 letti per Medicina femminile e maschile; venti per il reparto di Ortopedia femminile e 6 per la Pediatria. La dotazione è stata completata da 91 comodini, 4 armadi, 35 tavoli, 99 sedie e 25 poltrone relax. «L’acquisto di questi nuovi arredi – sottolinea il Direttore Generale Mauro Borelli -, comprova ancora una volta l’impegno e l’attenzione dell’Azienda Ospedaliera per quanto riguarda la vivibilità ed il comfort dei nostri ospedali. La sostituzione, a esempio, di ben 200 letti in vari reparti, tra l’altro attesa da moltissimi anni e, ben accolta dai degenti che hanno evidenziato la loro comodità, o ancora l’installazione di nuovi televisori all’ospedale di Manerbio, sono dettagli importanti per rendere i nostri ospedali, nonostante tutto, il più confortevoli possibile ai degenti ed ai loro familiari». Sempre a Manerbio intanto è previsto per gennaio l’arrivo di una nuova ambulanza: il mezzo in dotazione al pronto soccorso è infatti attualmente guasto e l’ospedale è stato costretto ad affittare l’autolettiga dalla Croce Bianca di Pontevico.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video