venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàPari opportunità, svolta a metà
Beccalossi al convegno: «È mancata una vera rivoluzione culturale»

Pari opportunità, svolta a metà

I due volti della carriera in «rosa». «Dicono che le donne siano vincenti – afferma Flavio Casali, responsabile dei servizi sociali e culturali del comune di Salò – ma in Italia continuano a farsi carico degli impegni domestici, e appena una su tre lavora contro una media europea di una su due. Inoltre, pur iniziando l’attività con buoni voti scolastici, non arrivano quasi mai a occupare posti di potere». Paola Vilardi, presidente del consiglio provinciale, ha risposto che la situazione non è poi così deludente, ed esistono numerosi casi di donne col bastone di comando: dal Prefetto alla direttrice delle carceri, dalle parlamentari a sindaci e assessori. Due posizioni al centro del convegno ospitato ieri dalla sala dei Provveditori del municipio di Salò su «Pari opportunità, e nuovo scenario socio-economico», organizzato dall’assessore Gabriele Cominotti. La vicepresidente della Regione, Viviana Beccalossi, ha fornito la ricetta alle numerose studentesse presenti. «Occorre una rivoluzione culturale – ha spiegato -. Gli uomini devono cominciare a occuparsi delle mansioni di casa, a fianco delle loro compagne. Come succede in Inghilterra e in altre nazioni. Io, ad esempio, ho rotto gli schemi, diventando assessore di caccia, pesca, agricoltura e foreste: l’unica, in Italia, a occupare un posto di rilievo in questo settore. Le donne sono intelligenti e pragmatiche. In parole povere: hanno una marcia in più. Ma un senso di colpa le affligge, perchè pensano anche alla famiglia. Vedo gli uomini alle cene di gala o nelle missioni istituzionali: sono sempre sereni e rilassati. Noi, invece, no. Se potessi, acquisterei il tempo, per poter fare tutto. Serenamente». «La donna -ha aggiunto Vilardi- ha una sensibilità diversa. E si prende cura degli altri perchè, prima di tutto, è una madre. Di conseguenza cerca di dare risposte ai problemi della scuola e dei servizi sociali». Al dibattito hanno partecipato anche Augusta Busico, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, e Serena Bolcano, della Associazione Irene.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video