domenica, Giugno 16, 2024
HomeManifestazioniPartenza in sordina per colpa della pioggia
Miss e tanta musica al gala del Vittoriale

Partenza in sordina per colpa della pioggia

Nemmeno Giove Pluvio è riuscito a rovinare il debutto del Festival del Garda. Sabato nella suggestiva cornice del teatro Vittoriale il tour canoro dell’estate gardesana ha pagato dazio solo sulla tabella di marcia. Asciugato il grande palco in legno, rimesso a pieno regime l’impianto audio e luci la kermesse, giunta alla sesta edizione, ha ufficialmente aperto i battenti poco dopo le 22 sulle ali della musica e della grazia di Federica Moro, conduttrice professionale che non ha nascosto tutto il suo stupore per la bellezza dell’anfiteatro benacense. Quasi due ore di spettacolo davanti ad uno stuolo di sindaci e amministratori bresciani, tra tutti l’assessore provinciale al turismo Ermes Buffoli. Sulle gradinate, mescolato al pubblico e lontano dai fari della ribalta, anche il commissario straordinario della Riviera degli Olivi Marco Zaninelli. Un gala amabile che ha fatto centro grazie al meccanismo ormai oliato tra musica, sfilata di bellezze e risate con l’esuberante Giorgio Zanetti. La serata a causa delle bizze del tempo e probabilmente anche per la stessa collocazione del teatro, lontano dal centro di Gardone, non ha richiamato il grande pubblico. Trecento persone circa, numeri ben al di sotto di quelli che solitamente richiama il Festival del Garda, che hanno potuto constatare soprattutto la bravura del corpo di ballo diretto dallo scenografo Nando De Bortoli e la voce di Paolo Fin, produzione della Warner. Ad aprire ufficialmente il Cantalago Andrea Vantini, direttore artistico della manifestazione, che ha proposto il pezzo inedito intitiolato Storia e dedicato al Vittoriale. Poi via via si sono esibiti sul suggestivo palco tutti gli annunciati ospiti a partire da quelle che saranno le due reginette del tour canoro: Elisa Antonelli ( Innamorata ancora) e Diletta Orlandi ( Rain on the heart ). A spezzare la melodia l’incursione dei Matross, cinque terribili rapper, che in scaletta hanno preceduto l’esibizione della giovanissima Elena Tavernini, la bresciana vincitrice dell’ultima edizione del Festival. Sul palco anche Ivan Perda ( Io Vivrò ) di Verona, Cristian Pighi ( Eri così bella ) e il vicentino Ale Scatizzi ( Il negozio dei giocattoli ). Prima della chiusura dello spettacolo Federica Moro ha chiamato sul palco le ospiti d’eccezione del gala: Gloria Zanin e Susanna Huckstep, due ex miss Italia che si alterneranno come conduttrici nel corso delle prossime tappe del Festival. E sarà proprio la triestina Huckstep a presentare venerdì sera a Volta Mantovana la prossima tappa del Cantalago, ovvero la prima serata di qualificazione. La manifestazione è organizzata dall’associazione Benacus con il patrocinio delle Regioni Veneto e Lombardia, della Provincia Autonoma di Trento, della Comunità del Garda, dell’assessorato al turismo della Province di Verona e Brescia e con l’apporto dell’Azienda di promozione turistica Riviera degli Olivi.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video