venerdì, Giugno 21, 2024
HomeAttualitàPiù sicurezza sui buscon la videosorveglianza
Il progetto, già attivo a Verona, si estende su 45 mezzi dell’Atv in servizio sulla tratta fra Bussolengo e Riva.
Telecamere anche nelle autostazioni e «fermate intelligenti» che sono in grado di comunicare gli esatti tempi d’attesa

Più sicurezza sui buscon la videosorveglianza

Il lago di Garda si rinforza in materia di sicurezza dei duoi mezzi di trasporto. Sulla linea del bacino gardesano sono entrati in servizio 45 autobus con sistemi di videosorveglianza. È l’operazione messa in campo dall’Atv, l’azienda trasporti Verona, che estende il progetto, iniziato nel 2006 in città con gli autobus urbani, alla rete extraurbana. E come prima area della provincia per attivare la videosorveglianza è stato scelto il lago proprio per i maggiori rischi a cui è esposto con la stagione turistica, quando transitano milioni di persone.«Viaggiare più sicuri e più informati», lo slogan che fa sintesi delle nuove tecnologie installate sugli autobus e delle «fermate intelligenti». Sui mezzi sono installate quattro telecamere che trasmettono immagini a un hard disk dove vengono conservate per sei giorni a esclusiva disposizione delle forze dell’ordine per eventuali indagini. Dopo vengono cancellate, per rispetto della riservatezza. Videosorveglianza che oggi già avviene nelle autostazioni e nei depositi dell’Atv di Garda e Malcesine.A questo si aggiunge il sistema “infomobilità”, vale a dire di informazione sulla mobilità, poiché 30 bus extraurbani sono già dotati di un dispositivo di localizzazione che permette alla centrale operativa di sapere in tempo reale la loro posizione e comunicare così le informazioni su eventuali ritardi alle fermate: l’utente così potrà leggere sui display quando arriverà l’autobus e il tempo di attesa.Alla presentazione dei servizi, ieri mattina all’autostazione di Garda, erano presenti il presidente Atv, Gianluigi Soardi, e l’assessore provinciale ai trasporti, Alberto Martelletto. L’assessore ha detto: «È un buongiorno oggi, poiché si estende il servizio alla rete provinciale. Si prosegue con il rinforzo delle tecnologie finalizzate al maggior comfort e alla sicurezza dei cittadini».Il presidente Atv ha precisato il valore sociale dell’intervento: «Abbiamo scelto come partenza per l’estensione del servizio il lago, quindi la tratta Bussolengo-Garda-Riva. La videosorveglianza servirà a rendere più tranquilla la gente, soprattutto donne e anziani che magari viaggiano soli anche in orari serali. Le telecamere funzioneranno anche come deterrente, in particolare per la microcriminalità, il borseggio o le molestie». «A maggio», aggiunge Gianluigi Soardi, «presenteremo sulla linea anche il nuovo sistema di bigliettazione già presente in città: il Mover, cioè una tessera elettronica che sostiuisce il sistema cartaceo, dove si possono caricare sia gli abbonamenti che i biglietti. Siamo tra le prime aziende in Italia ad averlo adottato e a Verona, dove è in vigore ormai da ottobre, ha già dato ottimi risultati».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video