lunedì, Febbraio 26, 2024
HomeAttualitàRogazionisti, l’istituto in cerca di sponsor
Villa Pellegrini dispone di una scuola media paritaria, con un teatro ed una sala congressi di oltre 150 posti. Varato un ciclo di convegni: il ricavato servirà a finanziare le attività dell’istituto

Rogazionisti, l’istituto in cerca di sponsor

Quando si parla di «Rogazionisti» a Desenzano troppe volte si sente ancora rispondere «quale, il collegio degli orfanelli?». Oppure si identifica con un centro che accoglie i ragazzi con disagi famigliari. In realtà oggi villa Pellegrini è una comunità aperta all'esterno, con una scuola media paritaria, con un teatro ed una sala congressi di oltre 150 posti, ma soprattutto con un'associazione («Amici dell'Antoniano dei Rogazionisti» onlus) che, nata tre anni fa, ha deciso di imprimere un'accelerazione alla proprie iniziative. Come ha, infatti, annunciato il presidente Mario Marchioni, commercialista e già assessore al bilancio nella giunta Anelli, «abbiamo individuato almeno tre momenti nell'arco di quest'anno in cui ci rivolgeremo alla popolazione ed alle classi imprenditoriali con convegni specifici dove ci sarà solo sostanza e niente politica: temi di estrema attualità». E il presidente, che ha al suo fianco un dinamico direttivo, ha preannunciato il primo appuntamento a fine mese sulla legge 210 che disciplina e tutela i diritti patrimoniali di chi acquista o intende acquistare un immobile da costruire. Si tratta, come ha tenuto a sottolineare intervenendo all'incontro, «di una normativa che appronta concreti mezzi di protezione a favore di tutti gli acquirenti di immobili, nel caso in cui il costruttore si possa trovare in difficoltà o in crisi, sia cioè colpito da procedura di fallimento o altro del genere». Una legge ancora poco conosciuta. Attorno al tavolo del dibattito troveranno posto un notaio, un brocker assicurativo e rappresentanti del Collegio costruttori, del mondo delle cooperative e delle immobiliari. Il secondo convegno, in agenda a maggio, sarà incentrato invece sulle finalità degli enti no profit, sulle modalità di gestione e su come si effetuano i controlli che, talvolta, portano a risultati negativi per i responsabili delle associazioni. Infine, il terzo appuntamento, previsto nel mese di ottobre, parlerà del disagio giovanile: in veste di relatori uno psicologo, operatori sociali e delle istituzioni. «Vogliamo creare un ponte – dice Marchioni – con il mondo economico per farlo avvicinare all'istituto e per fargli condividere i suoi valori cristiani e morali. I fondi raccolti attraverso queste iniziative serviranno a finanziare opere e interventi a sostegno dei ragazzi disabili e per allestire infrastrutture e servizi all'interno dell'istituto dei Rogazionisti». L'associazione onlus può intanto vantare partner istituzionali come i Comuni di Sirmione, Desenzano, Pozzolengo e Castiglione, ai quali si dovrebbero aggiungere fra breve anche Padenghe e Lonato. Per padre Mario Menegolli, superiore dei Rogazionisti, si prevede un periodo di fermenti e di attività per rilanciare la struttura anche al servizio della comunità, come l'ospitalità di congressi e meeting. E per biglietto da visita, padre Mario può esibire la sua splendida villa Pellegrini in stile veneziano.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video