domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàS.Martino della Battaglia: inaugurata la rotatoria davanti al casello
Era diventato uno degli incroci più pericolosi del basso Garda

S.Martino della Battaglia: inaugurata la rotatoria davanti al casello

Era diventato uno degli incroci più pericolosi del basso Garda. Per di più a ridosso del casello dell’A4 di Sirmione, uno dei più vulnerabili della viabilità della Lombardia orientale. Entrata in funzione da più di un mese ed inaugurata ieri mattina, la rotatoria di San Martino della Battaglia è una di quelle opere più utili. Un’opera salvavita, come assicura Mauro Parolini, assessore provinciale ai lavori pubblici: «Da quanto la rotatoria è operativa, di incidenti finora non ce ne sono stati». Anche se il traffico resta sempre elevato, soprattutto dopo l’iniziativa di pochi giorni fa da parte della Prefettura di Verona (la notizia è stata comunicata sia dal sindaco di Sirmione, Maurizio Ferrari, sia da Parolini) di far installare il cartello di indicazione del centro di divertimenti «Gardaland» proprio all’uscita del casello di Sirmione. Gli effetti? Diciamo a dir poco disastrosi. Perché migliaia di veicoli che prima sarebbero usciti a Peschiera per dirigersi verso gli acquapark veronesi e Gardaland, ora invece intaseranno la fragile strada provinciale 13 e la tangenziale per Sirmione, per mandare in tilt la statale 11 fino a Peschiera. La decisione ha mandato su tutte le furie Ferrari che dovrà ora faticare non poco per far togliere quel cartello. «Quanto alla nuova rotatoria, che si estende su una superficie di 4 mila mq., è costata circa 336 mila euro ed è stata realizzata grazie ad un accordo di programma sottoscritto tra Provincia, Comune di Desenzano e Società Autostrada Brescia-Padova. L’impegno finanziario è stato di 103 mila euro per ciascun ente. Da notare che fu la passata giunta Anelli a mettere mano al portafoglio. Infine, la realizzazione e la futura manutenzione delle aiuole e delle piante è a cura della Società Terme di Sirmione». «I nostri interventi – ha detto Parolini – sono stati dettati dall’esigenza di garantire maggior sicurezza e di prevenire quindi gli incidenti: come stiamo verificando con la rotatoria del casello di Sirmione. Vi sono altre analoghe situazioni, come Padenghe e Manerba, che stanno migliorando la viabilità generale». Al taglio del nastro sono intervenuti anche l’assessore provinciale Enrico Mattinzoli, i sindaci di Desenzano e Pozzolengo, il comandante della Polstrada di Desenzano Claudio Sassi, il comandante dei Cc, cap. Francesco Pecoraro, il comandante della Polizia Urbana ten. Carlalberto Presicci e il titolare dell’impresa costruttrice Adriano Antonutti.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video