domenica, Giugno 16, 2024
HomeAttualitàVia libera al ritorno del mercato
Dopo tre settimane torna l’appuntamento del sabato, che segna la ripresa della normalità. Ma i banchi saranno dislocati in piazza Martiri. Calano gli sfollati

Via libera al ritorno del mercato

Dopo tre settimane di stop, sabato ricomparirà il mercato di Salò. Così hanno deciso il sindaco Giampiero Cipani, la responsabile del commercio Nirvana Grisi e gli altri assessori. Ma i 204 banchi torneranno nella vecchia sede: piazzale Martiri della Libertà. E vi resteranno sino al 31 gennaio. Nei giorni scorsi gli ambulanti avevano protestato diffondendo un volantino che diceva: «Il mercato è stato sospeso dall’amministrazione comunale finchè non saranno ripristinate le vie e le strade cittadine, in modo da garantire il sicuro e regolare svolgimento. Noi abbiamo domandato di poter effettuare la nostra attività in via Brunati o, in alternativa, nel parcheggio o in altra collocazione. Siamo solidali con la gente che ha subito gravi danni, e chiediamo di riprendere il nostro lavoro». Ieri la decisione favorevole della giunta comunale. C’è però un altro nodo da risolvere, legato alla normativa regionale, che vieta di tenere mercati sabato 25 dicembre (Natale) e sette giorni dopo (Capodanno). Gli ambulanti, che hanno già perso S. Lucia, sembrerebbero intenzionati a chiedere una deroga al Pirellone, in modo da svolgerlo domenica 26. Ricordiamo che, dopo tanti anni, i banchi erano stati trasferiti in centro storico, lungo il percorso Fossa – torre dell’orologio – via Brunati – porta del Carmine, per 1.200 metri lineari. Ritenendo, però, che non esistano le condizioni di sicurezza (cornicioni, tegole, camini), e dovendo tenere libera la strada più importante, si è provvisoriamente deciso di tornare all’antico. Un altro provvedimento riguarda l’Ici. Dopo il rinvio al 31 gennaio, gli amministratori salodiani potrebbero studiare un ulteriore slittamento o ridefinire i parametri di calcolo dell’imposta. Intanto i funzionari dell’Agenzia delle entrate hanno tenuto il primo incontro coi cittadini allo scopo di spiegare il meccanismo della detrazione Irpef del 36% per la ristrutturazione degli edifici. Il secondo si svolgerà oggi, giovedì 16, alle ore 18, nella sala consiliare del municipio di Villanuova; il terzo, sabato 18, alle 10.30, nel centro sociale di Vestone. Per quanto riguarda il numero degli sfollati c’è da registrare una piccola inversione di tendenza: da 2.323 a 2.318. Qualcuno comincia a rientrare nelle case, dopo i lavori di messa in sicurezza. I dati sono forniti dalla Prefettura di Brescia, e si riferiscono alle ore 10 di ieri. La maggior parte di persone (1.505, rispetto ai 1.493 di martedì) è ospitata da amici e parenti; 529, invece, negli alberghi (considerato che 24 ore prima erano 552, c’è stata una diminuzione di 23 unità); 173 in locali reperiti dal comune; 81 in strutture pubbliche e 30 in seconde case. La Protezione civile continua ad effettuare le verifiche sugli edifici. Ne sono state eseguite altre 185, per cui il totale è di 5.649, su 7.079 richieste (l’80%). Il numero delle squadre di ingegneri, architetti e geometri, sceso a venti, è risalito a 34. Per completare il lavoro occorreranno ancora cinque-sei giorni. Gli immobili agibili sono 4.399, di cui 4.246 privati e 153 pubblici; i bocciati 1.250 (in 727 casi i sindaci hanno emesso ordinanza di sgombero, in 523 no). 336 i controlli sulle chiese, da parte Soprintendenza. Ne mancano ancora 79. Il responso: 139 Ok (contro le 144 di martedì, a dimostrazione del fatto che ulteriori controlli hanno indotto a dichiararne altre cinque a rischio), 56 inagibili e 141 parzialmente. Intanto c’è da registrare una nota polemica di Viviana Beccalossi sulla vicenda dei forestali calabresi, a suo avviso sopravvalutata. La vice-presidente del Consiglio regionale lamenta invece la scarsa attenzione verso «la drammatica situazione di oltre 2mila sfollati che a causa del terremoto dello scorso 24 novembre sono rimasti senza casa».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video