Siglato un accordo tra Regione Veneto, Comune di Garda e consorzio «Lago di Garda è». Campagna promozionale straordinaria in Germania e Austria dopo il calo di presenze dovuto alle cattive condizioni ambientali

All’estero contro il maltempo

31/10/2002 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Garda

Il mal­tem­po, quest’anno capric­cioso e inclemente, ha provo­ca­to ingen­ti dan­ni non solo alle strut­ture ma anche all’immagine tur­is­ti­ca del Gar­da. La Regione per con­trastare gli effet­ti neg­a­tivi causati al tur­is­mo garde­sano ha deciso di inter­venire atti­va­mente adot­tan­do, su pro­pos­ta dell’assessore al Tur­is­mo, Flo­ri­ano Pra, di sot­to­scri­vere un accor­do di pro­gram­ma con il Comune di Gar­da e con il con­sorzio « è». «Accor­do», spie­ga l’assessore Mas­si­mo Gior­get­ti «final­iz­za­to alla real­iz­zazione di una serie di azioni pro­mozion­ali e di val­oriz­zazione da attuare entro il mar­zo 2003, soprat­tut­to nei con­fron­ti del mer­ca­to tedesco». Su una spe­sa com­p­lessi­va pre­vista di 177 mila euro, la Regione parteciperà con 150 mila euro, a fronte di un impeg­no del Comune di Gar­da per 22 mila euro, men­tre il con­sorzio «Lago di Gar­da è» met­terà a dis­po­sizione 5 mila euro. L’iniziativa è vol­ta in sostan­za ad affrontare l’emergenza dovu­ta alla fles­sione del movi­men­to tur­is­ti­co straniero e nel con­tem­po a recu­per­are l’immagine del lago quale local­ità atti­va e ricetti­va tut­to l’anno, inver­no inclu­so. In par­ti­co­lare ver­rà attiv­ità una cam­pagna inserzion­is­ti­ca stra­or­di­nar­ia nell’area del­la Ger­ma­nia cen­trale e merid­ionale, nel Tiro­lo e in parte del Nord Italia. Soprat­tut­to nell’area tedesca, quin­di, che dopo anni di con­tin­uo incre­men­to dei flus­si tur­is­ti­ci, la scor­sa sta­gione ha mes­so in risalto seg­nali di stanchez­za con con­trazione di dieci pun­ti in per­centuale nelle gior­nate di pre­sen­za tur­is­ti­ca e di sette pun­ti e mez­zo negli arrivi. A raf­forzare la cam­pagna sono pre­visti edu­ca­tion­al riv­olti a gior­nal­isti tedeschi, aus­triaci e ital­iani nelle local­ità del lago, con visi­ta alle strut­ture tur­is­tiche di mag­gior richi­amo aperte tut­to l’anno. Con­tes­tual­mente sarà pro­pos­ta una serie di pre­sen­ze in cen­tri com­mer­ciali del­la Baviera e del Tiro­lo. «L’accordo di pro­gram­ma pun­ta anche a rilan­cia­re l’iniziativa “ tra gli olivi”, diret­ta a pro­muo­vere l’allungamento del­la sta­gion­al­ità garde­sana per sostenere», pun­tu­al­iz­za Gior­get­ti «uno dei più ril­e­van­ti set­tori dell’economia locale e in più gen­erale veneta».

Parole chiave: -