Novità in vista per l'edilizia scolastica castiglionese, ed in particolare per il plesso della frazione di Gozzolina

Anche la mensa nelle Elementari di Gozzolina

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Novità in vista per l’edilizia sco­las­ti­ca cas­tiglionese, ed in par­ti­co­lare per il plesso del­la frazione di Goz­zoli­na. E’ l’asses­sore all’Istruzione, Giuseppe Bertoli, a fare il pun­to, con­fer­man­do l’at­tivis­mo del­l’am­min­is­trazione sul ver­sante delle strut­ture sco­las­tiche, dalle mater­ne fino alle superiori.“A Goz­zoli­na — spie­ga Bertoli — anche per il prossi­mo anno si reg­is­tra un numero cres­cente di iscrizioni. Ciò è dovu­to alla disponi­bil­ità oraria del doposcuo­la e alle inizia­tive del­la giun­ta, come la dis­po­sizione gra­tui­ta del pull­man per chi, da qual­si­asi zona di Cas­tiglione, volesse fre­quentare l’is­ti­tu­to ele­mentare del­la frazione”. La novità, dunque, a fronte di un raf­forza­men­to del plesso goz­zo­li­nese, è la deci­sione di pro­cedere nel cor­so del­l’an­no alla nasci­ta di locali men­sa nelle ele­men­tari, evi­tan­do il trasfer­i­men­to degli sco­lari alle mater­ne per con­sumare il pas­to. Ma l’e­len­co di inter­ven­ti prosegue:“Da set­tem­bre inizier­an­no i lavori per l’ed­i­fi­cazione del­la nuo­va palestra — aggiunge l’asses­sore -, che sarà a dis­po­sizione delle scuole e suc­ces­si­va­mente di tut­ti gli sportivi del­la frazione. Per il 2002 invece, preve­di­amo una ristrut­turazione gen­erale del plesso, con ampli­a­men­ti”. Allo­ra, infat­ti, gli uffi­ci postali traslocher­an­no in uno sta­bile in zona Peep, las­cian­do alcu­ni locali comu­nali a dis­po­sizione delle clas­si. Presto arriver­an­no anche nuovi arre­di, per cui si attende la gara d’ap­pal­to. Banchi, sedie ed arma­di saran­no rad­i­cal­mente rin­no­vati in tut­ti gli isti­tu­ti del­l’ob­bli­go di Cas­tiglione, con un’al­ta per­centuale di ricambio.In via di con­clu­sione inoltre la costruzione del­la mater­na di San Pietro e qua­si pronta pure la cuci­na dove si pre­par­eran­no quo­tid­i­ana­mente i pasti di centi­na­ia di stu­den­ti. Un lavoro che risolverà defrini­ti­va­mente il prob­le­ma del­la for­ni­tu­ra dei pasti cal­di alla scuola.«Per quan­to riguar­da i Licei — con­clude Bertoli -, il 5 aprile la Provin­cia licen­zierà il prog­et­to esec­u­ti­vo da inviare in Regione per il finanzi­a­men­to. Poi bisogn­erà atten­dere i tem­pi del­la gara d’ap­pal­to e final­mente potran­no iniziare i lavori del­l’au­di­to­ri­um da 700 posti».