Desenzano, il 27 settembre la rimpatriata per il cinquantenario dell’Istituto Per i ragionieri sono già «allertati» svariati ristoranti Tra le iniziative anche dei gadgets con lo stemma della scuola

«Bazoliani» alla cena di gala Invitati più di 3000 ex-allievi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Sono già par­ti­ti per let­tera trem­i­la invi­ti, e dove non arriverà il posti­no, ci penserà il «pas­s­aparo­la» di ami­ci e coscrit­ti a sparg­ere la voce. Tut­ti al grande raduno dei «ragion­ieri Bazo­liani», il 27 set­tem­bre, e guai a chi non si pre­sen­ta. In vista c’è una nuo­va inizia­ti­va per cel­e­brare il 50° anniver­sario di fon­dazione dell’Istituto tec­ni­co «Bazoli» di Desen­zano: l’appuntamento è per per una rim­pa­tri­a­ta che dovrebbe coin­vol­gere, come min­i­mo, svari­ate centi­na­ia di per­sone. Sono invi­tati tut­ti gli ex allievi dell’istituto che in questi mesi si sono già incon­trati in diverse occa­sioni: per il cinquan­te­nario ci sono sta­ti con­cer­ti, con­veg­ni, gare sportive. Sta­vol­ta toc­ca alla buona tavola: i «Bazo­liani», come amano definir­si gli ex allievi del­la scuo­la di Desen­zano, occu­per­a­no vari ris­toran­ti del cen­tro stori­co per una grande cena di gala. Quali ris­toran­ti? Dipende da quante saran­no le ade­sioni. I bazo­liani sono oltre 3500. Di cer­to non ver­ran­no tut­ti, ma se ne atten­dono parec­chi. Per ora, sono già in «pre­al­larme» la Bic­oc­ca, il Due Colombe, la Vec­chia Corte Pozzi, il May­er, il Riv­iera, il bar Italia e altri locali del cen­tro. Nei prossi­mi giorni il quadro potrà essere più pre­ciso. Spie­ga Gior­gio Alessi, infat­i­ca­bile orga­niz­za­tore degli even­ti Bazo­liani: «Abbi­amo scel­to di orga­niz­zare la cena nel cen­tro stori­co, per essere più vici­ni alla nos­tra vec­chia scuo­la (è in via Car­duc­ci, come tut­ti san­no), per ritrovar­ci insieme negli stes­si luoghi che bazz­i­cava­mo quan­do erava­mo stu­den­ti. Il bel­lo di ques­ta inizia­ti­va mi sem­bra ovvio. Rivedere gli ami­ci e i com­pag­ni di scuo­la, man­gia­re bene e diver­tir­ci, ren­dere i dovu­ti onori al cinquan­te­nario». Il pro­gram­ma del 27 set­tem­bre, in breve, è il seguente: check in e brin­disi in piaz­za alle 18.30. Mes­sa in Duo­mo alle 19. Cena di gala alle 20.30. Musi­ca alla Spi­ag­gia d’oro dalle 23.30 in poi. Le preno­tazioni si accol­go­no entro il 18 set­tem­bre: quelle suc­ces­sive, saran­no accolte com­pat­i­bil­mente con i posti disponi­bili. Invi­ti e man­i­festi dif­fusi in questi giorni dan­no le coor­di­nate, i prezzi (amichevoli) e le istruzioni per iscriver­si. Di curioso c’è anche il «mer­chan­dis­ing bazo­liano», che ver­rà pro­pos­to per l’occasione. Il grup­po di ex allievi che si è dato da fare per il cinquan­te­nario, ha fat­to preparare svariati gad­get con lo stem­ma del­la scuo­la, che il 27 ver­ran­no dis­tribuiti. Un po’ in rega­lo e un po’ in ven­di­ta, saran­no offer­ti la pen­na con lo stem­ma del Bazoli, la cal­co­la­trice, la spilla d’oro, il borsel­lo, la cam­i­cia. Tra le pre­li­batezze, sono sta­ti imbot­tigliati ed etichet­tati la Grap­pa Bazo­liana e anche il : buon Lugana Zena­to per un brin­disi all’orgoglio di essere Bazoliani.

Parole chiave: