Sole e freddo portano folla alla Fiera di Lonato

Cala il sipario sulla 54a edizione della Fiera di Lonato del Garda

Di Luca Delpozzo

Dopo l’inaugurazione di ieri mat­ti­na (14 gen­naio), il suc­ces­so del Gran Galà Show di ven­erdì scor­so al Teatro Italia e la con­clu­sione dei tan­ti even­ti in cal­en­dario in questo week-end dal 13 al 15 gen­naio, a Lona­to del Gar­da sta per calare il sipario sul­la 54a edi­zione del­la Fiera regionale agri­co­la, arti­gianale e com­mer­ciale. Migli­a­ia di pre­sen­ze han­no vis­i­ta­to la cit­tad­i­na e gli spazi espos­i­tivi in queste due gior­nate e mez­zo. E soprat­tut­to nel pomerig­gio domeni­cale la fol­la ha inva­so cor­so Garibal­di, le vie e piazze del cen­tro, il palazzet­to e la ten­sostrut­tura fino a sera, avvol­ta da un sot­tile velo di neb­bia e dal fred­do, come vuole la tradizione per Sant’Antóne, pri­mo mer­cante di neve. Alle 20 di oggi han­no chiu­so i bat­ten­ti i cir­ca 250 espos­i­tori pre­sen­ti e con sod­dis­fazione il sin­da­co di Lona­to del Gar­da affer­ma che «nonos­tante la crisi, anche quest’anno la nos­tra fiera ha reg­is­tra­to migli­a­ia di pre­sen­ze da ven­erdì pomerig­gio fino alle 20 di ques­ta sera. Il tem­po ha cer­ta­mente aiu­ta­to la rius­ci­ta del­la man­i­fes­tazione, ma il risul­ta­to è mer­i­to del lavoro di tut­to il comi­ta­to orga­niz­za­tore pre­siedu­to dall’ asses­sore V alenti­no Leonar­di e diret­to dal con­sigliere Nico­la Fer­rari­ni, gra­zie all’ aiu­to dei tan­ti col­lab­o­ra­tori, degli espos­i­tori fedeli e delle nuove aziende che han­no cre­du­to in questo even­to, e non da ulti­mo è mer­i­to del­la fol­ta pre­sen­za di cit­ta­di­ni e vis­i­ta­tori che anco­ra una vol­ta han­no dimostra­to di apprez­zare la for­mu­la del­la del Gar­da. Una man­i­fes­tazione sem­pre fedele alle sue orig­i­ni, che però sta allargan­dosi di anno in anno spazian­do dall’artigianato al com­mer­cio, ma dan­do spazio anche a momen­ti di cul­tura e di sva­go, all’enogastronomia e alle eccel­len­ze locali, per pro­muo­vere all’esterno il volto tur­is­ti­co del­la cit­tà che è diven­ta­ta Lona­to del Gar­da». Aggiunge Valenti­no Leonar­di, asses­sore al Com­mer­cio e pres­i­dente del comi­ta­to: «Con­tin­uer­e­mo così, insieme e con grande impeg­no, finché il sin­da­co ci darà fidu­cia». Felice del­la due giorni anche Nico­la Fer­rari­ni, diret­tore del comi­ta­to: «Abbi­amo rag­giun­to numeri impor­tan­ti gra­zie al lavoro di squadra e al coin­vol­gi­men­to sia delle aziende del ter­ri­to­rio sia di asso­ci­azioni, frazioni, grup­pi di Lona­to e din­torni che han­no ani­ma­to la fiera». La con­clu­sione del­la man­i­fes­tazione è affi­da­ta ora ad alcu­ni appun­ta­men­ti ded­i­cati a Sant’Antonio abate, pro­tet­tore degli ani­mali e delle cam­pagne, caro ai lonate­si: mart­edì 17 gen­naio alle 10 si cele­br­erà la Mes­sa nel­la chieset­ta inti­to­la­ta al san­to, in via Sant’Antonio, alle 14.30 sarà impar­ti­ta dal par­ro­co don Gio­van­ni Guan­dali­ni la con­sue­ta benedi­zione degli ani­mali; la gior­na­ta ter­min­erà poi al Teatro Italia con un con­veg­no orga­niz­za­to da Coldiret­ti Bres­cia per fare il pun­to sul­la Polit­i­ca agri­co­la comune (ore 21, ingres­so libero). Inter­ver­ran­no il pres­i­dente Ettore Pran­di­ni e il diret­tore Mau­ro Don­da di Coldiret­ti Bres­cia e il respon­s­abile eco­nom­i­co di Coldiret­ti nazionale, Pietro San­dali.   IL PALIO E LE GARE  Il 4° Palio di Sant’Antonio abate, orga­niz­za­to dagli Ami­ci di Sant’Antonio in piaz­za Mar­tiri del­la lib­ertà, è sta­to vin­to quest’anno dal grup­po di Lona­to Cen­tro che, ter­mi­na­ta da dis­fi­da in piaz­za, ha por­ta­to in cor­teo la stat­ua insieme alle altre squadre e appe­so la bandiera in munici­pio. Tra le numerose man­i­fes­tazioni che nel week-end han­no scan­di­to le gior­nate di centi­na­ia di lonate­si e ospi­ti, ricor­diamo anche la sfi­da al palo del­la cuccagna: ieri, per la pri­ma vol­ta dopo anni, la fati­cosa sca­la­ta ha pre­mi­a­to i Malmes­si di Lona­to, che in piaz­za Mat­teot­ti han­no gareg­gia­to con­tro tre squadre (di , Zevio e l’altro grup­po lonatese dei Dis­perati) e con­quis­to la suda­ta vit­to­ria a coro­n­a­men­to degli ulti­mi anni di inten­so allena­men­to e forte spir­i­to di squadra. Per metà lonatese e net­ta­mente “rosa” il podio delle gare gas­tro­nomiche 2012, coor­di­nate dal ris­tora­tore lonatese Mari­no Damon­ti in col­lab­o­razione con il comi­ta­to fiera: “El salam pö bù de Lunà” è sta­to prodot­to dal­la vincitrice Luisa Fru­go­ni (orig­i­nar­ia di Lona­to e milanese di adozione), sec­on­do pos­to per Zeno Rover­a­to e ter­zo per Rober­to Fran­chi­ni. Invece nel­la com­pe­tizione più dolce, il miglior “chisöl de la mé nóna” è sta­to cuci­na­to da Anna Maria Guar­isco di Cal­ci­na­to, segui­ta da Sil­via Paset­ti e Cinzia Ghezzi.   TÖT PORSÈL Ma la parte enogas­tro­nom­i­ca del­la fiera non è anco­ra del tut­to fini­ta. Fino al prossi­mo 26 feb­braio pros­egue il cir­cuito enogas­tro­nom­i­co “Töt Porsèl”: un itin­er­ario del gus­to che coin­volge ris­toran­ti, agri­t­ur­is­mo e trat­to­rie lonate­si, del capolu­o­go e delle frazioni, con gus­tosi menu a vari prezzi, tut­ti a base di maiale. L’occasione è per­fet­ta per risco­prire antichi sapori e ricette del­la cuci­na popo­lare.   IL CONCORSO DI PITTURA  Si sono chiuse ques­ta sera anche le mostre e le diverse espo­sizioni nei vari pun­ti del cen­tro stori­co. In par­ti­co­lare alla scuo­la media “C.Tarello”, per la 3a edi­zione del con­cor­so di pit­tura “Il Gar­da reli­gioso” orga­niz­za­to da Gien­ne (men­sile del lago di Gar­da con sede a Lona­to), la giuria popo­lare e la com­mis­sione qual­i­fi­ca­ta han­no incoro­na­to il quadro di Ele­na Mem­i­ni, che ha mer­i­ta­to entram­bi i pre­mi. Segui­ta da Tan­cre­di Muc­chet­ti (2°) e Lucia Eveli­na Balar­di­ni (3°) per la giuria popo­lare; Mau­ro Maner­ba al sec­on­do pos­to e il quadro di Gior­dano Loda al ter­zo, sec­on­do le votazioni del­la giuria qual­i­fi­ca­ta pre­siedu­ta dall’artista Athos Fac­cin­cani. Alla pre­mi­azione, con brin­disi offer­to da alcune aziende locali, sono inter­venu­ti il sin­da­co , il pres­i­dente e il diret­tore del comi­ta­to fiera Valenti­no Leonar­di e Nico­la Fer­rari­ni, Gio­van­ni Rana in qual­ità di pres­i­dente ono­rario di giuria, l’assessore regionale allo Sport e ai Gio­vani Mon­i­ca Rizzi, l’assessore provin­ciale alla Cul­tura e al Tur­is­mo e il criti­co d’arte Michele Nocera. Qua­si 900 le schede votate dai vis­i­ta­tori in veste di giuria popo­lare. Al con­cor­so 2011 han­no parte­ci­pa­to 24 artisti con 29 opere in mostra. Al pub­bli­co e alle autorità è piaci­u­ta molto anche l’esposizione di icone sacre del­la scuo­la di Maguz­zano. Entu­si­as­mo e sod­dis­fazione da parte dell’organizzazione che, in chiusura, ha antic­i­pa­to il tema del 4° Con­cor­so di pit­tura Gien­ne 2012: “Albe e tra­mon­ti sul Gar­da”. MUSICA E ALTRI EVENTI – In ques­ta 54a fiera, per la pri­ma vol­ta a Lona­to del Gar­da anche l’emittente radio­fon­i­ca lonatese Radio è sce­sa per le vie tra la gente. Saba­to e domeni­ca la radio ha trasmes­so musi­ca e pro­gram­mi ded­i­cati alle band e ai can­tau­tori emer­gen­ti diret­ta­mente dal gia­rdi­no dell’ex asi­lo Barone Lan­ni Del­la Quara (sede degli stu­di radio­foni­ci). Su via Galilei per tut­to il week-end musi­ca e inter­viste, aper­i­tivi live e attiv­ità del prog­et­to ideato dal par­ro­co lonatese don Luca Nic­o­cel­li e sostenu­to dall’Assessorato ai del Comune di Lona­to del Gar­da. Momen­to di grande musi­ca anche nel­la sala Celesti del palaz­zo comu­nale, per il con­cer­to di clas­si­ca regala­to dall’ensemble di chi­tarre del­la Scuo­la di Musi­ca “Pao­lo Chimeri” alle 17.30. Nonos­tante il fred­do di oggi, è sta­ta otti­ma l’affluenza tra gli stand e molto segui­ta anche l’esibizione non com­pet­i­ti­va di veicoli 4x4 orga­niz­za­ta dal Club Gar­da 4x4 pres­so il “Fon­do agri­co­lo Salmis­ter”. Ter­mi­na­ta la 54a edi­zione del­la Fiera regionale agri­co­la, arti­gianale e com­mer­ciale di Lona­to del Gar­da, un altro appun­ta­men­to già si annun­cia: il 22 gen­naio alle 17.45 pres­so il vec­chio palazzet­to del sport andrà in sce­na lo spet­ta­co­lo di pat­ti­nag­gio pro­pos­to dall’Asd Gardala­go con il patrocinio e la col­lab­o­razione dell’Assessorato ai e allo sport: Roller Show “Mag­ic Toys 2”. L’ingresso è gra­tu­ito.