Nel mezzo di questa calda estate, il Monte Baldo, raggiungibile da Malcesine con la nuova funivia

Con la nuova funivia panoramica il Monte Baldo sarà ancora più vicino

19/07/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Monte Baldo

Nel mez­zo di ques­ta cal­da estate, il Monte , rag­giun­gi­bile da Mal­ce­sine con la nuo­va funi­via panoram­i­ca, l’u­ni­ca al mon­do a cab­ine rotan­ti, ci aspet­ta con il fres­co dei suoi 1750 m. e decine di itin­er­ari che pos­sono ispi­rare le più alle­gre gite in compagnia.Per la sua stra­or­di­nar­ia vari­età di ambi­en­ti nat­u­rali che van­no dal­la veg­e­tazione sub­mediter­ranea, alla fores­ta alpina, agli alti pas­coli e la bellez­za del­la sua flo­ra il Monte Bal­do si è guadag­na­to l’appellativo di “gia­rdi­no d’Europa”.Non bisogna tut­tavia pen­sare che si trat­ti di una meta ris­er­va­ta agli appas­sion­ati del­la natu­ra e del­la mon­tagna per­ché il Monte Bal­do è anche una stra­or­di­nar­ia ter­raz­za sospe­sa tra ter­ra e cielo, alla por­ta­ta di chi­unque voglia trascor­rere una gior­na­ta nel verde lon­tano dal­la vita di tut­ti i giorni, ed è soprat­tut­to a questi ulti­mi vis­i­ta­tori “tran­quil­li” che il Monte Bal­do oggi è anco­ra più vicino.Per gli appas­sion­ati del volo libero in delta­plano o para­pen­dio, un lan­cio dal­la som­mità del Bal­do è invece quan­to di più emozio­nante si pos­sa provare: li aspet­ta una plana­ta di una deci­na di chilometri per un dis­liv­el­lo di 1700 m., un volo che può durare anche ore, vis­to che le tiepi­de brezze del lago gen­er­a­no effi­caci cor­ren­ti ascen­sion­ali che con­sentono di riguadagnare rap­i­da­mente la quo­ta perduta.I bik­ers pos­sono portare con sé in funi­via la loro bici­clet­ta aven­do poi a dis­po­sizione molte decine di chilometri di trac­ciati ide­ali per le loro pedalate.Lassù è facile dimen­ti­car­si di tut­to e di tut­ti, anche del­la splen­di­da riv­iera degli Olivi e di Mal­ce­sine, che ci aspet­tano al rien­tro, alle prime luci del­la sera, per l’aper­i­ti­vo in uno dei tan­ti caf­fè vista lago.E men­tre sorseg­giamo il drink ris­tora­tore, il nos­tro pen­siero è anco­ra in cima al monte e ci las­cia den­tro la voglia di tornarci.

Parole chiave: