Un successo e tanti vip alla serata benefica del «Sesto Senso»

Con le maglie dei campioni si scaveranno pozzi in Africa

Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

L’asseg­no per costru­ire un poz­zo è già stac­ca­to. Per gli altri tre la rac­col­ta di fon­di sta proce­den­do a gon­fie vele, almeno da quan­to si è vis­to ven­erdì nel cor­so del­la ser­a­ta mon­dana svoltasi al Club di Desen­zano, che ha atti­ra­to per­son­ag­gi del­lo sport, del­lo spet­ta­co­lo e del­l’arte. La cam­pagna di sol­i­da­ri­età lan­ci­a­ta da Idris San­neh (con il patrocinio del Comune di Bres­cia e del locale garde­sano) per la real­iz­zazione di quat­tro pozzi idri­ci nel Sene­gal non è più un sog­no. Sem­bra­va di essere tor­nati indi­etro di un ven­ten­nio quan­do cioè il dis­co-night garde­sano era nel­la top-ten dei migliori locali ital­iani quan­to a vip e a occa­sioni mon­dane, che si suc­cede­vano in numero impres­sio­n­ante. La lun­ga notte del Ses­to Sen­so è sta­ta illu­mi­na­ta dalle tele­camere di «Veris­si­mo», striscia pomerid­i­ana di Canale 5, e da quelle del­la con­cor­rente «Vita in diret­ta» in onda su Raidue. Per­ché di ospi­ti ce n’er­a­no davvero tan­ti. Le più get­to­nate, le veline di «Striscia la notizia», ovvero Gior­gia Pal­mas ed Ele­na Baro­lo, poi Eleono­ra Val­lone, Gino Cori­oni, pres­i­dente del Bres­cia, Bruno Abbate, costrut­tore delle omon­ime barche da dipor­to, il vicepres­i­dente del­la Provin­cia di Vicen­za, Giu­liana Fontanel­la, Anto­nio Pran­do, pres­i­dente dei Gio­vani Indus­tri­ali di Vicen­za, poi artisti e pit­tori (in sce­na anche l’ap­pun­ta­men­to con l’arte con i pit­tori Dal­l’O­lio e Bres­cian­i­ni) e indus­tri­ali. Mat­ta­tore del­la ser­a­ta è sta­to comunque Idris che, con la sua verve, ha saputo calamitare l’at­ten­zione dei pre­sen­ti su un tema tan­to dram­mati­co: quel­lo del­la sic­c­ità in Africa, e in par­ti­co­lare nel Sene­gal. Dove, dice­va­mo, la costruzione dei quat­tro pozzi non appare più una chimera. La ven­di­ta delle maglie di alcu­ni tra i più gran­di gio­ca­tori ital­iani ha total­iz­za­to, come si immag­i­na­va, un eccel­lente introito. Con un’im­provvisa­ta asta, Idris ha mes­so nel sal­vadanaio parec­chie migli­a­ia di euro, gra­zie alle magli­ette donate da Del Piero, Vial­li, Vieri, Inza­ghi e altre star del pal­lone. Otti­mo anche il lavoro fat­to da Giu­liana Fontanel­la, che da Vicen­za è rius­ci­ta a garan­tire l’in­ves­ti­men­to di un poz­zo. Non sono sta­ti da meno, però, nep­pure Man­doli­ni Auto di Bres­cia, lo stes­so Cori­oni ed Emilio Gnut­ti, che han­no offer­to sig­ni­fica­tivi con­tribu­ti, al pari del­la e di Lom­bar­dia Impianti (quest’ul­ti­ma ha dona­to apparec­chia­ture e gen­er­a­tori). L’e­len­co si è allun­ga­to poi con il , Zena­to, Leo Club, Nuo­vo Cav­alli­no di Bres­cia e La Bor­sa di Valeggio.