Palazzo Carlotti, attuale sede del Comune, diventerà centro prestigioso della cultura non solo caprinese ma dell'intero comprensorio.

Cucina, Galateo e Film a Palazzo Carlotti

25/01/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Palaz­zo Car­lot­ti, attuale sede del Comune, diven­terà cen­tro pres­ti­gioso del­la cul­tura non solo capri­nese ma del­l’in­tero com­pren­so­rio. Lo ha antic­i­pa­to il sin­da­co in occa­sione del­la pre­sen­tazione, da parte del­la bib­liote­ca comu­nale, del cal­en­dario delle prossime iniziative.“Una vol­ta com­ple­tati i lavori all’ed­i­fi­cio sco­las­ti­co e il rien­tro in sede di tutte le clas­si, ha pre­cisato Maria Tere­sa Girar­di, gli uffi­ci comu­nali saran­no ospi­tati nel­la parte ester­na al Palaz­zo e l’ex res­i­den­za del Car­lot­ti diver­rà il cen­tro propul­sore di tutte le inizia­tive cul­tur­ali com­p­rese le attiv­ità museali”.“L’intenzione res­ta quel­la, ha det­to il sin­da­co, di inve­stire sul­la cul­tura e ampli­are lo spazio muse­ale. Per­no del­l’in­tera attiv­ità sarà la bib­liote­ca comu­nale con ben sal­da la base a Capri­no ma con radi­ci che si allargano su tut­to il comprensorio”.Un prog­et­to ambizioso ipo­tiz­z­abile già pri­ma del­la fine del­l’an­no ma in prat­i­ca già par­ti­to con l’at­tiv­ità cul­tur­ale e gli even­ti mes­si in cantiere dal­la Bib­liote­ca comunale.“Un vero luo­go di scam­bio cul­tur­ale, ha det­to Anna Car­la Brunel­li, con­fer­ma­ta pres­i­dente del­la Bib­liote­ca, con un poten­ziale già lo scor­so anno di 1.500 utenti”.Lo sfor­zo quin­di è nel­l’ar­rivare a met­tere attorno a un uni­co tavo­lo non solo la deci­na di asso­ci­azioni cul­tur­ali che oper­a­no a Capri­no, ma di tutte quelle del ter­ri­to­rio del Bal­do-Gar­da con la prog­et­tazione di un cal­en­dario comune delle man­i­fes­tazioni, degli even­ti e delle occa­sioni culturali.“In quest’ot­ti­ca un pri­mo risul­ta­to frut­to del deside­rio di col­lab­o­razione è sta­to rag­giun­to; ha evi­den­zi­a­to Gae­tano Gre­co, con il prog­et­to “Gala­teo” che acco­mu­na la bib­liote­ca al Ctg Monte Baldo”.“Si trat­ta di una serie di con­ver­sazioni al ven­erdì con gior­nal­isti, scrit­tori, psi­colo­gi, stori­ci del­l’arte, accom­pa­g­nate al mer­coledì suc­ces­si­vo dal­la proiezione di film recen­ti. Con­ver­sazioni che si effettuer­an­no a Palaz­zo Car­lot­ti, men­tre i film saran­no proi­et­tati alle scuole ele­men­tari, che pun­tano ad anal­iz­zare alcu­ni con­cetti, stu­di e inter­sezioni sociali dove con mag­giore fre­quen­za e autorità le buone maniere det­tano o dovreb­bero dettare legge”.La rif­les­sione crit­i­ca sul­l’ar­go­men­to si com­ple­ta con la visione di un film, rasseg­na cura­ta da Cate­ri­na Sal­vadore, che amplia o meglio chiarisce gli aspet­ti di un “nuo­vo inten­dere il gala­teo”. Quin­di gala­teo di ieri e di oggi, regole di con­viven­za in con­testi ben defin­i­ti come in amore, nelle isti­tuzioni, nel­lo sport e al tele­foni­no. Rela­tori di vol­ta in vol­ta Rodol­fo Sig­nori­ni stori­co del­l’arte, Valenti­na D’Ur­so e Rober­to Bon­daval­li psi­colo­gi, Luciano Bonuzzi psichi­a­tra, Bar­bara Gar­laschel­li scrit­trice, Lui­gi Pretis City man­ag­er, Gian­ni Mura gior­nal­ista. Pao­lo Rinal­di e Loren­zo Liot­ta scrittori.L’altra inizia­ti­va riguar­da invece “La cul­tura in cuci­na” arti­co­la­ta in due dis­tinte cat­e­gorie di uten­ti ma con l’o­bi­et­ti­vo di val­oriz­zare “il giaci­men­to gas­tro­nom­i­co cul­tur­ale del ter­ri­to­rio”. Ecco quin­di “mar­ket­ing in cuci­na”: quat­tro incon­tri al mart­edì nel mese di mar­zo per i pro­fes­sion­isti del­la cuci­na, e “cucinare e bere… in famiglia” con due ser­ate al ris­torante al Fran­toio di Pesina, tre incon­tri per conoscere i vini (bar Mazz­i­ni di Capri­no) e una ser­a­ta ded­i­ca­ta all’o­lio del Baldo-Garda.Nei pro­gram­mi del­la bib­liote­ca: gli incon­tri di “poe­sia e musi­ca” e “musi­ca e parole” per i gio­vani; “andare per mostre”, vis­ite gui­date alle mostre d’arte; pre­sen­tazione di ricerche e lib­ri ded­i­cati al ter­ri­to­rio e “andare in Are­na” per la musi­ca clas­si­ca. Attiv­ità che poi si allargherà a un fes­ti­val del­la let­ter­atu­ra in con­tat­to e col­lab­o­razione con la rasseg­na inter­nazionale di Man­to­va ded­i­ca­ta appun­to alla let­ter­atu­ra.

Parole chiave: