Palazzo Carlotti, attuale sede del Comune, diventerà centro prestigioso della cultura non solo caprinese ma dell'intero comprensorio.

Cucina, Galateo e Film a Palazzo Carlotti

25/01/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Palazzo Carlotti, attuale sede del Comune, diventerà centro prestigioso della cultura non solo caprinese ma dell’intero comprensorio. Lo ha anticipato il sindaco in occasione della presentazione, da parte della biblioteca comunale, del calendario delle prossime iniziative.”Una volta completati i lavori all’edificio scolastico e il rientro in sede di tutte le classi, ha precisato Maria Teresa Girardi, gli uffici comunali saranno ospitati nella parte esterna al Palazzo e l’ex residenza del Carlotti diverrà il centro propulsore di tutte le iniziative culturali comprese le attività museali”.”L’intenzione resta quella, ha detto il sindaco, di investire sulla cultura e ampliare lo spazio museale. Perno dell’intera attività sarà la biblioteca comunale con ben salda la base a Caprino ma con radici che si allargano su tutto il comprensorio”.Un progetto ambizioso ipotizzabile già prima della fine dell’anno ma in pratica già partito con l’attività culturale e gli eventi messi in cantiere dalla Biblioteca comunale.”Un vero luogo di scambio culturale, ha detto Anna Carla Brunelli, confermata presidente della Biblioteca, con un potenziale già lo scorso anno di 1.500 utenti”.Lo sforzo quindi è nell’arrivare a mettere attorno a un unico tavolo non solo la decina di associazioni culturali che operano a Caprino, ma di tutte quelle del territorio del Baldo-Garda con la progettazione di un calendario comune delle manifestazioni, degli eventi e delle occasioni culturali.”In quest’ottica un primo risultato frutto del desiderio di collaborazione è stato raggiunto; ha evidenziato Gaetano Greco, con il progetto “Galateo” che accomuna la biblioteca al Ctg Monte Baldo”.”Si tratta di una serie di conversazioni al venerdì con giornalisti, scrittori, psicologi, storici dell’arte, accompagnate al mercoledì successivo dalla proiezione di film recenti. Conversazioni che si effettueranno a Palazzo Carlotti, mentre i film saranno proiettati alle scuole elementari, che puntano ad analizzare alcuni concetti, studi e intersezioni sociali dove con maggiore frequenza e autorità le buone maniere dettano o dovrebbero dettare legge”.La riflessione critica sull’argomento si completa con la visione di un film, rassegna curata da Caterina Salvadore, che amplia o meglio chiarisce gli aspetti di un “nuovo intendere il galateo”. Quindi galateo di ieri e di oggi, regole di convivenza in contesti ben definiti come in amore, nelle istituzioni, nello sport e al telefonino. Relatori di volta in volta Rodolfo Signorini storico dell’arte, Valentina D’Urso e Roberto Bondavalli psicologi, Luciano Bonuzzi psichiatra, Barbara Garlaschelli scrittrice, Luigi Pretis City manager, Gianni Mura giornalista. Paolo Rinaldi e Lorenzo Liotta scrittori.L’altra iniziativa riguarda invece “La cultura in cucina” articolata in due distinte categorie di utenti ma con l’obiettivo di valorizzare “il giacimento gastronomico culturale del territorio”. Ecco quindi “marketing in cucina”: quattro incontri al martedì nel mese di marzo per i professionisti della cucina, e “cucinare e bere… in famiglia” con due serate al ristorante al Frantoio di Pesina, tre incontri per conoscere i vini (bar Mazzini di Caprino) e una serata dedicata all’olio del Baldo-Garda.Nei programmi della biblioteca: gli incontri di “poesia e musica” e “musica e parole” per i giovani; “andare per mostre”, visite guidate alle mostre d’arte; presentazione di ricerche e libri dedicati al territorio e “andare in Arena” per la musica classica. Attività che poi si allargherà a un festival della letteratura in contatto e collaborazione con la rassegna internazionale di Mantova dedicata appunto alla letteratura.

Alvaro Joppi
Parole chiave:

Commenti

commenti