Di cantina in cantina” lungo la Strada del Vino Bardolino

03/05/2015 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Sergio Bazerla

Di can­ti­na in can­ti­na” lun­go la Stra­da del Bar­dolino con 15 can­tine coin­volte attra­ver­so il ter­ri­to­rio garde­sano. E’ la pri­ma man­i­fes­tazione enogas­tro­nom­i­ca di pri­mav­era e si apre domeni­ca 3 mag­gio dalle 11 alle 18 per inizia­ti­va del­l’As­so­ci­azione Stra­da del Vino Bar­dolino in col­lab­o­razione con i “Ris­toran­ti del­la Col­li­na Gardesana”.

Si trat­ta di un even­to tur­is­ti­co gas­tro­nom­i­co in cui tre diver­si golosi per­cor­si ” per il pala­to” per­me­t­ter­an­no di sco­prire il ter­ri­to­rio in cui ven­gono prodot­ti il Bar­dolino ed il ed il Chiaret­to spumante.

Ogni can­ti­na pro­por­rà in degus­tazione i pro­pri vini — sot­to­lin­ea la pres­i­dente del­l’As­so­ci­azione Clau­dia Benaz­zoli — in abbina­men­to con piat­ti tipi­ci dei ris­toran­ti locali o spe­cial­ità del­la sin­go­la can­ti­na. I vis­i­ta­tori, oltre a gustare gli eccel­len­ti vini del ter­ri­to­rio, avran­no la pos­si­bil­ità di con­frontar­si diret­ta­mente con i pro­dut­tori per appro­fondire il loro lavoro, dal­la vigna alla cantina.”

Il cos­to del­la inizia­ti­va, per sin­go­lo parte­ci­pante è di 25 euro. Ogni “car­net” con­sente all’u­ti­liz­za­tore di scegliere un per­cor­so fra i tre pro­posti. Ogni itin­er­ario da dirit­to alla degus­tazione dei vini di 5 can­tine oltre ad una selezione ” jol­ly” in una altra qual­si­asi can­ti­na di altro percorso.

Gli ader­en­ti alla nos­tra Asso­ci­azione — spie­ga Dami­ano Bergami­ni — sono una set­tan­ti­na sud­di­visi in 16 comu­ni del­l’area garde­sana veronese. Gli itin­er­ari pro­posti sono tut­ti vali­di, basti pen­sare che domeni­ca ven­gono attra­ver­sa­ti i comu­ni di Bar­dolino, Lazise, Coster­mano, Gar­da, Affi, Pas­tren­go Capri­no e Bus­solen­go. Una scop­er­ta del nos­tro ter­ri­to­rio con una evi­dente riqual­i­fi­cazione del­la qual­ità per­cepi­ta  di tut­ta l’area inter­es­sa­ta alla pro­duzione del DOC Bar­dolino. E non solo. La degus­tazione di piat­ti di alta qual­ità, diver­si fra can­ti­na e can­ti­na, dove i ris­tora­tori si sono davvero impeg­nati nel pro­porre cuci­na di alto liv­el­lo ripro­po­nen­do anche piat­ti ormai rare sulle nos­tre tav­ole, ma che sono tipi­ci del territorio.”

E’ pos­si­bile acquistare il car­net “Di can­ti­na in can­ti­na” anche on-line invian­do una e‑mail a: prevendita@dicantinaincantina.eu oppure uti­liz­zan­do il sito Inter­net: www.bardolino-stradadelvino.it

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: - -