Una singolare iniziativa del Comune

Diecimila metri quadri di vigneto con vista lago

05/05/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Moniga del Garda

Un comu­ni­ca­to di poche righe, diram­a­to dal Comune di Moni­ga, ma di grande spes­sore: in questo modo il sin­da­co Mas­si­mo Polli­ni ha fat­to conoscere alla cit­tad­i­nan­za una impor­tante inizia­ti­va, sin­go­lare quan­to sig­ni­fica­ti­va, decisa­mente in con­tro­ten­den­za: la creazione di un vigne­to per sal­va­guardare da future spec­u­lazioni una pic­co­la parte del ter­ri­to­rio comu­nale. «Il Comune di Moni­ga del Gar­da ha provve­du­to, pre­vio ban­do di gara e suc­ces­si­va asseg­nazione a dit­ta spe­cial­iz­za­ta, ad impiantare un nuo­vo vigne­to su un’area di pro­pri­età comu­nale di oltre 10.000 metri qua­drati sit­u­a­ta nelle vic­i­nanze del­la spon­da del lago. La pianta­gione è affi­an­ca­ta da un pas­sag­gio pedonale a dis­po­sizione di tut­ti i cit­ta­di­ni che col­le­ga via Madon­na con viale Gand­hi. «La cul­tura del­la vite e la pro­duzione di vini di alta qual­ità — ricor­da il Comune — rap­p­re­sen­tano la sto­ria, il lavoro e la sapien­za cre­ati­va del­la nos­tra comu­nità. A sal­va­guardia di questi val­ori la Giun­ta ha ritenu­to di oper­are una scelta sig­ni­fica­ti­va nel­la con­vinzione che la val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio sia meglio real­iz­za­ta, in deter­mi­nate par­ti del ter­ri­to­rio comu­nale, con inizia­tive pub­bliche di questo tenore anche rispet­to all’edificazione di opere di urbanizzazione».