Parte la prima fase dei lavori finanziati da Fondazione Cariverona, Regione e Comune. Ospiterà convegni e spettacoli Una sala con 400 posti a sedere

Dogana, restauro miliardario

07/11/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Al via i lavori per il restau­ro del­la . A giorni l’impresa di costruzioni Cesari­no e Luig­i­no Spinaroli di Valeg­gio inizierà a delim­itare l’intera zona cir­costante l’edificio stori­co, sim­bo­lo del­la comu­nità lacisiense, sogget­to all’intervento di restau­ro e con­sol­i­da­men­to strut­turale. Il prog­et­to rel­a­ti­vo al pri­mo inter­ven­to pun­ta al con­sol­i­da­men­to del por­ti­ca­to a lago e alla legatu­ra sta­t­i­ca dell’intero fab­bri­ca­to, la sis­temazione del tet­to, la pre­dis­po­sizione di tut­ti gli impianti e la rimozione dei pesan­ti ser­ra­men­ti ver­so la parte lago che pos­sono aver influito nel disses­to del­la parte del por­ti­ca­to. L’avvio effet­ti­vo dei lavori è fis­sato per oggi, 6 novem­bre, con l’approntamento delle strut­ture di cantiere per poi ulti­mare, entro la fine d’anno, la fase di con­sol­i­da­men­to del sot­to­suo­lo. Oper­azione par­ti­co­lar­mente del­i­ca­ta ques­ta che la dit­ta di Valeg­gio, che ha già lavo­ra­to a Lazise nel restau­ro di parte del palaz­zo munic­i­pale, affron­terà in asso­ci­azione tem­po­ranea d’impresa con la dit­ta Geo Edil di Bres­cia. I lavori di ristrut­turazione poi pros­eguiran­no con l’intervento sul­la cop­er­tu­ra e sul­la muratu­ra dell’edificio per essere ulti­mati entro la fine dell’estate del prossi­mo anno con la rimozione dell’attuale pavi­men­tazione e pre­dis­po­si­zone di tut­ti gli impianti tec­no­logi­ci interni.

Parole chiave: