Scambio al vetriolo tra Maurizio Veneri, vice segretario del Carroccio di Peschiera, e il deputato di Alleanza Nazionale

Frecce Tricolori con polemica

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Giuditta Bolognesi

Non ci sta la Lega Nord ad incas­sare le critiche del sot­toseg­re­tario all’economia Alber­to Gior­get­ti che in occa­sione dell’Air show di domeni­ca a Bar­dolino ha volu­to pun­tu­al­iz­zare la scarsa pre­sen­za di politi­ci leghisti. E con una bat­tuta ha attribuito il fat­to ad un’ipotetica «poca sen­si­bil­ità nei con­fron­ti del tri­col­ore delle Frecce».La repli­ca a Gior­get­ti arri­va in fret­ta da Mau­r­izio Veneri, vice seg­re­tario del­la sezione di Peschiera del­la Lega nord. «Non voglio asso­lu­ta­mente fare polemiche», premette il por­tav­oce leghista, «ma mi sem­bra gravis­si­mo stru­men­tal­iz­zare a fini politi­ci un even­to così stra­or­di­nario e che ha come pro­tag­o­nisti pro­fes­sion­isti eccel­len­ti che nel loro lavoro rischi­ano la vita». Poi, l’attacco: «Ricor­do al sot­toseg­re­tario che qualche anno fa fu pro­prio un’amministrazione del­la Lega Nord a portare a Peschiera, per la pri­ma vol­ta sul Gar­da, le Frec­ce Tri­col­ori. E anzi, la sezione di Peschiera si augu­ra che la pat­tuglia acro­bat­i­ca nazionale torni quan­to pri­ma ad esi­bir­si nel­la cit­tad­i­na aril­i­cense». Anco­ra: «Per altro», aggiunge Veneri, «mi pare che pro­prio Gior­get­ti non fos­se pre­sente in pas­sato agli Air show che si sono svolti a Peschiera».Il vice seg­re­tario del Car­roc­cio si sof­fer­ma quin­di sul legame tra il Tri­col­ore e il suo grup­po politi­co sot­to­lin­e­an­do che «i nos­tri sin­daci, pri­mo fra tut­ti quel­lo di Verona , indos­sano sem­pre la fas­cia tri­col­ore quan­do sono in mez­zo alla gente. Dunque non c’è moti­vo di pen­sare che non ci sia con­sid­er­azione nei con­fron­ti di questo sim­bo­lo nazionale. Tor­nan­do invece alle pre­sen­ze durante l’Air show di Bar­dolino», insiste Veneri, «mi spi­ace che l’onorevole Alber­to Gior­get­ti non abbia nota­to o vis­to che c’erano diver­si leghisti pre­sen­ti. Fra questi anche Liv­io Dal Bosco, seg­re­tario del­la nos­tra sezione, sedu­to pro­prio dietro a lui. E chissà quan­ti altri han­no parte­ci­pa­to fra la gente o sulle molte imbar­cazioni che han­no segui­to lo spet­ta­co­lo dall’acqua. Per­ché per parte­ci­pare in modo sen­ti­to all’evento di Bar­dolino», pun­tu­al­iz­za Veneri, «non era nec­es­sario essere in tri­buna. E questo pro­prio per­ché quel­la dell’Air show è una gior­na­ta di fes­ta in cui la polit­i­ca non deve esistere e in cui i pro­tag­o­nisti non sono cer­to i politici».Giorgetti ha repli­ca­to alle dichiarazioni di Veneri innanzit­tut­to pun­tu­al­iz­zan­do quan­to segue: «Dire che io non ho pre­sen­zi­a­to alle esi­bizioni delle Frec­ce Tri­col­ori a Peschiera é fal­so». Le prove: «Se questi sig­nori si pren­der­an­no la briga di andare a con­trol­lare, potran­no vedere che io sono sem­pre sta­to uno dei pochi politi­ci che han­no parte­ci­pa­to a questi even­ti». Poi, entran­do nel mer­i­to il sot­toseg­re­tario all’economia ha det­to di «non vol­er aggiun­gere altro per­ché non rispon­do al vice seg­re­tario del­la sezione di Peschiera. Rib­adis­co solo che a Bar­dolino avrei volu­to vedere anche espo­nen­ti politi­ci del­la Lega nord che non c’erano. Evi­den­te­mente la mia bat­tuta ha colto nel seg­no», ha con­clu­so, «per­ché non saprei altri­men­ti come spie­gare questo forte deside­rio, il giorno dopo lo spet­ta­co­lo, di repli­care alla mia osser­vazione».

Parole chiave: -