I lavori proseguono come da programma e così si avvicina la data in cui anche i pullman potranno attraversare la galleria sotto lo Sperone, sulla Strada gardesana 45 bis

Gardesana: il 20 giugno disco verde definitivo

24/04/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

I lavori pros­eguono come da pro­gram­ma e così si avvic­i­na la data in cui anche i pull­man potran­no attra­ver­sare la gal­le­ria sot­to lo Sper­one, sul­la Stra­da garde­sana 45 bis. Il pun­to del­l’in­ter­ven­to è sta­to fat­to lunedì mat­ti­na dal­l’asses­sore ai lavori pub­bli­ci del­la Provin­cia autono­ma di Tren­to, Ser­gio Muraro che ha effet­tua­to un sopral­lu­o­go assieme ai tec­ni­ci provin­ciali, ai rap­p­re­sen­tan­ti delle ammin­is­trazioni comu­nali inter­es­sate dal­la via­bil­ità del­l’Al­to Gar­da (in tes­ta il vicesin­da­co di Riva Mat­teot­ti) e dai ref­er­en­ti delle imp­rese che stan­no lavo­ran­do al com­ple­ta­men­to del­la gal­le­ria ed alla sis­temazione, fino ai con­fi­ni con il bres­ciano, del­l’im­por­tante arte­ria. Per quan­to riguar­da la piena fruibil­ità del­la gal­le­ria va det­to che una parte delle lim­i­tazioni al traf­fi­co (quelle legate alle altezze) rien­tr­eran­no entro il 10 mag­gio prossi­mo. La pre­sen­za dei casseri di get­to all’in­ter­no del­la gal­le­ria ren­dono infat­ti imprat­i­ca­bile la stes­sa per i pull­man. Durante l’in­con­tro, i respon­s­abili delle imp­rese Colli­ni Oberosler han­no assi­cu­ra­to all’asses­sore Ser­gio Muraro il mas­si­mo impeg­no per antic­i­pare di un paio di giorni la revo­ca del­la lim­i­tazione, in tem­po utile cioè per non pregiu­di­care i flus­si tur­is­ti­ci atte­si per la fine del­la pri­ma decade di mag­gio. Ieri è sta­to defini­to anche il nuo­vo pro­gram­ma delle chiusure not­turne. Nel peri­o­do tra il 10 mag­gio ed il 20 giug­no tut­ti i giorni lavo­ra­tivi dalle ore 23 alle ore 7 del giorno suc­ces­si­vo all’in­ter­no del­la gal­le­ria si viag­gerà a sen­so uni­co alte­na­to (cir­co­lazione nor­male il saba­to e la domeni­ca). Se tut­to pro­cede come da pro­gram­ma, dal 20 giug­no in poi — sal­vo ritar­di al momen­to attuale non preved­i­bili e ad eccezione di saltu­ar­ie chiusure — si potrà tornare a cir­co­lare in entram­bi i sen­si di mar­cia. Ossigeno per il turismo.