Luglio 2013

Gienne_Luglio_2013Ci siamo! Con­cluse le scuole il nos­tro lago inizia a ripopolarsi.

Gio­vani e meno gio­vani si ritrovano su queste sponde per trascor­rere alcune set­ti­mane di vacanze all’insegna dell’allegria dimen­ti­can­do, o almeno cer­cano di dimen­ti­care, tutte quelle prob­lem­atiche che ci accom­pa­g­nano durante l’intero anno. Sta a noi garde­sani cer­care di far trovare al tur­ista, sia esso ital­iano che straniero, le con­dizioni affinché dal suo sog­giorno pos­sa trarre tut­ti i ben­efi­ci che si aspet­ta­va e, mag­a­ri, anche qual­cosa di più.

La nos­tra “indus­tria del forestiero” da sem­pre è all’avanguardia nel set­tore tur­is­ti­co-ricetti­vo. Dob­bi­amo ringraziare il Buon Dio che ce l’ha mes­so a dis­po­sizione cer­can­do di non sci­u­pare una realtà ambi­en­tale uni­ca nel suo genere capace di dare, anche in questi momen­ti eco­nomi­ca­mente dif­fi­cili, la pos­si­bil­ità di vivere in disc­re­ta situ­azione eco­nom­i­ca. Sta a noi non sci­u­par­la e non approf­ittarne trop­po, cer­can­do di man­tenere l’ambiente che ci cir­con­da il più puli­to e vivi­bile pos­si­bile, come i nos­tri non­ni ce l’hanno las­ci­a­to. Con eti­ca e buon senso.

Abbi­amo vis­to, nelle scorse set­ti­mane, quan­do il tem­po era inclemente, la ten­sione a fior di pelle per l’imminente sta­gione tur­is­ti­ca ora­mai alle porte, che ave­va com­pro­mes­so due dei peri­o­di inter­es­san­ti per il tur­is­mo, soprat­tut­to straniero: la Pasqua e la Pen­te­coste. Un seg­nale di quan­to poco basti a met­ter­ci ulte­ri­or­mente in crisi ma, sem­pre affi­dan­do­ci a Dio, i momen­ti meno favorevoli pas­sano e ci regalano nuo­va luce e sper­an­za. Scusate­mi, non vole­vo fare un ser­mone, ma viven­do da sem­pre su questo mer­av­iglioso lago, da sem­pre ho vis­to le sta­gioni tur­is­tiche pas­sare e alla fine, a set­tem­bre inoltra­to, i garde­sani essere feli­ci, e io con loro! Buona estate a voi e alle vostre famiglie.

Lui­gi Del Pozzo

Gienne_Luglio_2013_web

Ver­sione Stampabile



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram