Novembre 2013

Gienne_Novembre_2013Non è sta­to mai dato spazio sul nos­tro men­sile alle let­tere che, numerose, giun­gono alla nos­tra redazione da parte dei nos­tri affezionati let­tori. A queste nor­mal­mente preferisco rispon­dere diret­ta­mente. Ma in questo numero non ho potu­to esimer­mi dall’inserire la let­tera scrit­ta da una mam­ma a sosteg­no di una asso­ci­azione oper­ante sul (A.Fa.D.O.C onlus). La potete, anzi dovete, leg­gere a pag­i­na 35 di questo numero. Ma ques­ta let­tera, assai toc­cante, mi dà lo spun­to per ren­dere onore a tut­ti quei volon­tari che spes­so, nell’assoluto anon­i­ma­to, oper­a­no a favore di per­sone che neces­si­tano di aiu­to mate­ri­ale ma soprat­tut­to di quell’aiuto che sola­mente l’amore che reg­na den­tro di noi può dare. E lo fan­no sen­za onori e glo­ria, ma sola­mente per amor altrui. Sono tan­ti, molti di più di quel­lo che si pensa.

Ho il piacere di incon­trare spes­so molti di loro e sono fiero del­la loro conoscen­za. Al pari esistono anche numerose asso­ci­azioni che, attra­ver­so l’opera di volon­tari riescono a portare, aiu­to, con­for­to e sosteg­no a tut­ti col­oro che bus­sano alla loro porta.

Non fac­cio nomi per non dimen­ti­care nes­suno. La mia apparte­nen­za al diret­ti­vo dell’UNCI di Bres­cia mi por­ta ogni anno, in occa­sione del­la val­u­tazione delle pro­poste per l’assegnazione del Pre­mio del­la Bon­tà UNCI, a conoscere casi e situ­azioni, garde­sane e non, vera­mente toccanti.

E sulle sponde del più bel lago del mon­do, il Gar­da, il volon­tari­a­to è pre­sente un po’ ovunque anche in quei luoghi dove meno te lo aspet­ti. I volon­tari sono la forza e la saggez­za di tante situ­azioni. Aiu­ti­amoli, nelle forme più diverse e nei lim­i­ti delle nos­tre pos­si­bil­ità, per­ché non si sa mai che un giorno anche noi potrem­mo avere bisog­no di un loro aiu­to. Quin­di, non siamo ego­isti e aiu­ti­amo i volontari!

Gienne_Novembre_2013_Web

Ver­sione Stampabile



Tutti i PDF di Gienne - Anche sul Canale Telegram