Gli allievi della Polizia di Stato di Peschiera fra i donatori AVIS

Parole chiave: -
Di Sergio Bazerla

Sono 76 gli allievi del­la che si sono sot­to­posti, in tre gior­nate diverse, alla tip­iz­zazione per pot­er diventare dona­tori di sangue. Fan­no parte del 193° cor­so allievi che rag­grup­pa com­p­lessi­va­mente 160 gio­vani, fra maschi e fem­mine, fra i 20 e 30 anni.

Han­no ader­i­to all’in­vi­to pro­mosso ogni anno dal­l’ cir­ca il 60 per cen­to degli allievi agen­ti di polizia — spie­ga Anto­nio Spe­ciale, respon­s­abile del grup­po Avis del­la scuo­la — e 7 sono state le ragazze, su 14 che fan­no parte del cor­so. Quin­di le donne, ovvero le quote rosa cosid­dette sono il 50 per cento.”

Due infer­miere pro­fes­sion­ali con in tes­ta la diret­trice del Cen­tro trasfu­sion­ale del­l’Ospedale di Bus­solen­go, la Dot­tores­sa Loredana Mar­tinel­li, si sono avvi­cen­date per tre giorni con­sec­u­tivi nel vis­itare e prel­e­vare il sangue dai gio­vani allievi del­la polizia.

E’ un lavoro defati­gante — sot­to­lin­ea Loredana Mar­tinel­li — ma che fac­cio ogni anno con grande spir­i­to di servizio. Ne tes­ti­amo 25 al giorno. E’ con ques­ta azione mira­ta che cer­chi­amo sia di recu­per­are sangue, di cui abbi­amo tan­tis­si­mo bisog­no, anche per i trapi­anti, ma soprat­tut­to di creare la coscien­za del­la don­azione. Inve­stire sui gio­vani è un dato impor­tante, ma soprat­tut­to su gio­vani sani, segui­ti, con un forte impeg­no anche sociale ed istituzionale.”

C’è davvero tan­to bisog­no di sangue ed il cen­tro trasfu­sion­ale di Bus­solen­go ci sta tal­lo­nan­do per­ché vuole che sol­leciti­amo i nos­tri dona­tori a donare sangue — spie­ga il pres­i­dente del­l’Avis Fioren­zo Zam­bel­li — e noi a peschiera abbi­amo rag­giun­to quo­ta 492 dona­tori attivi. Ne abbi­amo già 9 di nuovi, a fine mar­zo, con 17 don­azioni in più rispet­to all’an­no trascorso.”

Ora questi gio­vani saran­no dona­tori — con­tin­ua Spe­ciale — e don­er­an­no a Bus­solen­go. Suc­ces­si­va­mente saran­no des­ti­nati ad altri servizi sul­l’in­tero ter­ri­to­rio comu­nale. E con­tin­uer­an­no a donare. Alcu­ni ci chia­mano e ci chiedono infor­mazioni, ind­i­rizzi, sedi per donare il sangue. E’ così che si veico­la la buona notizia per incen­ti­vare le don­azioni del sangue. Siamo molto fieri del­la loro disponi­bil­ità e del loro impegno.”

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: -